Ascoli, scoppia il caso Andrea Rossi: la Salernitana si fa avanti

0
167

Le probabilità che Andrea Rossi diventi un giocatore dell’Ascoli restano sempre alte, ma c’è da registrare un piccolo intoppo sulla trattativa. L’accordo tra il Picchio e il Pescara è ormai stato raggiunto da diversi giorni. Prestito biennale con obbligo di riscatto in caso di promozione in Serie A, con gli abruzzesi disposti anche a pagare una parte dell’ingaggio per entrambi gli anni. Il problema sta nella mancata intesa tra il giocatore e i bianconeri: ballano ancora alcune migliaia di euro sulla parte fissa e variabile del contratto. Rossi vuole a tutti i costi l’Ascoli, essendo di Castignano gli piacerebbe tornare nelle Marche e vestire la maglia della sua squadra del cuore.

Durante l’estate ha rifiutato tutte le offerte giunte al Pescara, compresa quella della Salernitana. E proprio il club campano, fiutati i problemi con l’Ascoli, nelle ultime ore si è inserito nella trattativa offrendo al giocatore un biennale a cifre importanti. Il corteggiamento arriva anche dal tecnico Torrente che conosce Rossi dai tempi di Bari e vorrebbe tornare ad allenarlo a Salerno. La situazione è complessa ma il tutto potrebbe sbloccarsi domani a Roma dove il dg Lovato, nella capitale per seguire il processo, dovrebbe incontrare l’entourage del giocatore. L’Ascoli resta in pole position per Andrea Rossi ma la Salernitana è un pericolo più che concreto.

D.S.M.
AscoliLive.it