Ascoli, Aglietti: “La salvezza passa anche dal Del Duca. Non dobbiamo rilassarci”


18 marzo 2017 - 18:38

Al termine della gara al Del Duca, vinta dall'Ascoli Picchio per 2-1, ecco dalla sala stampa dello stadio le interviste in conferenza stampa ai due tecnici.

Alfredo Aglietti, allenatore Ascoli : "L’arbitro ha spiegato l’assegnazione del rigore, ma abbiamo reagito bene come contro il Novara. Saremo tranquillo solo con 50 punti, perché non ci possiamo rilassare mai e dobbiamo tenere alta l’attenzione. Ho visto buone cose e la squadra ha voluto la vittoria fortemente. Li abbiamo bloccati in diverse occasioni. E’ innegabile che la salvezza passa dal “Del Duca” e dovevamo vincere, anche soffrendo e la vittoria era importantissima da ottenere. Non ho voluto rischiare un centrocampista a inizio del secondo tempo e ho voluto impiegare Mogos da difensore centrale. Mengoni ha sentito una contrattura e si è fermato in tempo per evitare guai peggiori.  Forse ci è servito lo schiaffo del rigore che ci è stato assegnato  contro".

Roberto Venturato, allenatore Cittadella: "Non parlo degli arbitri ma rimanere in dieci non fa certo piacere, ma abbiamo cercato di fare la partita lo stesso. Quando sei in inferiorità numerica abbiamo reagito, ma purtroppo il risultato ci condanna, anche grazie ad un errore da calcio d’angolo. Dalla panchina non ho capito il rigore a nostro favore. ma ne abbiamo già subito diversi rigori contro. Avrei preferito un 11 contro 11 con cambi diversi. L’arbitro ha visto la gamba tesa di Iori su Cassata, ma a tutti non è sembrato un fallo di reazione. Credo che gli arbitri possono sbagliare, ma l’accetto e non voglio creare alibi, perché dobbiamo alzare la testa e fare qualcosa di diverso.  Tra i miei, Scaglia ha fatto una buona partita anche se Gigliotti è stato lasciato troppo libero, e le nostre ingenuità ci sono costate troppo care ma nei momenti di difficoltà bisogna stare uniti".

AscoliLive.it