Ascoli Calcio, storie di ex diventati allenatori: Perrone al Monterosi, Passiatore esonerato dal Mezzolara


11 ottobre 2017 - 16:56
  di Bruno Ferretti

Allenatore che va, allenatore che viene. Quella autunnale è la stagione dove, statisticamente, le società cambiano di più nella speranza (spesso vana) di migliorare la situazione. Si cambia a tutti i livelli: dalla Serie A ai dilettanti. In questa ultima settimana, protagonisti del cosiddetto "valzer delle panchine”, sono stati due ex bianconeri: l'ex attaccante dell'Ascoli Francesco Passiatore è stato esonerato dal Mezzolara (squadra emiliana di Serie D), l'ex difensore bianconero Carlo Perrone è stato ingaggiato dal Monterosi, formazione laziale in provincia di Viterbo. Perrone (nella foto in alto è quello a destra) prende il posto dell'esonerato Ferrazzoli che lascia la squadra al terz’ultimo posto nel girone G della Serie D. Perrone, in passato ha allenato Viterbese, Tivoli, gli Allievi della Lazio, Salernitana e L'Aquila. Da calciatore disputò quattro campionati nell'Ascoli (3 di A, 1 di B) fra il 1983 e il 1987. Era un difensore centrale di eccellenti qualità tecniche, abile ad impostare il gioco. Ad Ascoli h avuto come allenatori, nell'ordine, Mazzone, Colautti, Boskov e Sensibile. Il ritorno in panchina per Perrone può essere considerato un regalo visto che proprio domani 12 ottobre compirà 57 anni.

Francesco Passiatore (foto sopra), pugliese di Taranto, è stato esonerato dal Mezzolara, fanalino di coda del girone D della Serie D, con 3 punti in 7 partite. Passiatore ad Ascoli ha disputato due campionati, dal 2000 al 2002, contribuendo alla promozione in B dei bianconeri di Pillon. Al suo attivo complessivamente 35 partite e 17 gol. Resterà per sempre come uno dei "Diabolici".

Restando nel mondo della Serie D, l’ex centrocampista bianconero Francesco Uliano (foto sopra) (16 presenze in B nel 2010-2011), napoletano, ora ha 28 anni e gioca nel girone I della Serie D, nel Gelbison di Vallo della Lucania (Salerno).

Stessa età il portiere Mirko Pennesi (foto sopra), ternano, che nella stagione 2009-2010 giocò nella Primavera dell’Ascoli andando diverse volte in panchina in prima squadra dove collezionò una sola presenza nel 2008-2009 in B. Ora difende i pali del Pontisola nel girone B della Serie D.

L’attaccante Daniele Gragnoli (foto sopra), romano, che era considerato una promessa (fu anche convocato nella Nazionale Under 18) ora gioca nel Pineto nel girone F della D. Gragnoli è cresciuto nel settore giovanile dell’Ascoli debuttando in B nel campionato 2012-2013 (2 presenze) disputando altre 13 partite nel successivo torneo di Lega Pro 2013-2014. Ha poi giocato anche con Monticelli e Agnonese. Al suo attivo anche una presenza nella Serie A slovena nelle file del Nova Gorica. Quest'anno ha iniziato bene il campionato realizzando 3 gol in 6 partite. Gragnoli (23 anni) fa ancora in tempo a riemergere per salire in categorie superiori.