Area di crisi, Gino Sabatini (Camera di Commercio): “Sono soddisfatto dei risultati ottenuti con la Regione Marche”

0
144

“Sono davvero contento dei risultati ottenuti al tavolo della Regione Marche dove da mesi stiamo discutendo sul riconoscimento del Piceno come area di crisi complessa”. Lo dice Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio di Ascoli, uno dei principali protagonisti di un iter che per anni sembrava arenato, ma che ha poi avuto un’impennata negli ultimi mesi fino al primo favorevole pronuciamento da parte del Governo attraverso il Ministero per lo sviluppo economico (Mise). “Al tavolo c’è sempre stato un rapporto proficuo – aggiunge Sabatini – tra noi come Camera di Commercio, Confindustria, i sindacati e la politica. Alla fine avremo risultati importanti, ma non dimentichiamo che il nostro compito è rappresentare anche quel mondo imprenditoriale che non può attingere alla legge prevista per territori in crisi complessa. Il nostro è anche un tessuto imprenditoriale dove ci sono aziende disposte a investire ma con progetti anche decisamente sotto il milione e mezzo”.

“Il processo è stato comunque attivato – spiega il presidente della Camera di Commercio di Ascoli – e ci tengo molto a mettere in evidenza il lavoro di squadra che è stato fatto e che stiamo portando avanti. Dalla politica abbiamo finalmente avuto delle risposte dopo anni in cui da questo punto di vista avevamo ottenuto pochissimo. Devo ringraziare tutti, in particolare la vice presidente della Regione, Anna Casini, ascolana, per quello che ha fatto e che sta facendo. Speriamo di poter rappresentare anche le piccole e medie imprese”. Conclusione sui sindacati. “Il mio grazie va anche a loro – dice Gino Sabatini – per aver unito mondi lavorativi completamente differenti tra loro. E’ stato un confronto costruttivo, se polemiche ci sono state queste devono essere viste in maniera costruttiva. Noi siamo soddisfatti di aver messo a disposizione i dati in nostro possesso”.

AscoliLive.it