Ascoli, la Camera di Commercio si prepara alla nuova riforma: tante novità nel 2017

0
153

Il presidente della Camera di Commercio di Ascoli Gino Sabatini fa un bilancio dell’anno che si sta per concludere. Un’annata difficile, sopratutto a causa del sisma, ma con alcune situazioni positive: “E’ stato un anno importante per il sistema camerale. Noi siamo rimasti vicini alle imprese con 750mila euro investiti con Piceno promozione che ha sviluppato progetti territoriali e commerciali.  Abbiamo istituito molti bandi per la competitività delle imprese e per le fiere nazionali ed estere e per le ristrutturazioni aziendali. Abbiamo intrapreso attività per più di 100 imprese per più di 2 milioni di euro, dunque abbiamo fatto molto”.

Prosegue Sabatini: “Sono orgoglioso del progetto Crescere in Digitale realizzato insieme a a Google.38 ragazzi hanno fatto tirocini con le imprese finanziati dal Ministero del lavoro, mentre con l’Università di Camerino abbiamo realizzato progetti di startup.  Nel post sisma ci siamo messi in contatto con l’Università Politecnica delle Marche e abbiamo concesso l’uso del nostro centro congressi per utilizzarlo come aule di studio per le loro lezioni. Non puntare sulla cultura significa penalizzare il territorio. La seconda fase vedrà nuovi locali per la didattica”.

E ancora: “Nel 2017ci sarà l’accorpamento delle Camere di Commercio. Ce ne saranno 65 in tutta Italia rispetto alle 110 di adesso. Molte delle nostre deleghe passeranno alla Regione. C’è una delibera che prevede una sola camera nelle Marche. Inizieremo un percorso nuovo e faremo dei focus per  individuare una  precisa linea sul sistema camerale ma la nostra politica sarà di essere vicina alle imprese anche nel 2017”.

Cristiano Pietropaolo