Ascoli, Camera di Commercio: importante ruolo nazionale per il presidente Sabatini


14 febbraio 2017 - 11:26

Le Marche avranno un suo rappresentante nella cabina di regia nazionale che dovrà ottimizzare e far crescere il sistema delle Camere di Commercio. Gino Sabatini, Presidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, è stato infatti appena nominato componente della Commissione tecnica di valutazione del Fondo di perequazione di Unioncamere; un incarico che significa intervenire, con indicazioni e direttive da impartire a tutte le Camere di Commercio nazionali, per la gestione di un nuovo sistema di crescita ed efficienza dei servizi degli enti camerali. Il fondo di perequazione, istituito nel 1993, è uno strumento finanziario di solidarietà che interviere, laddove necessario, in soccorso delle Camere di Commercio con minori disponibilità di mezzi.

“Sono consapevole di intraprendere un percorso difficile e gravoso – è il commento del Presidente Sabatini – ma c’è in me anche la consapevolezza che questo delicato incarico ha un significato importantissimo, soprattutto per le Camere di Commercio più piccole, proprio come quelle marchigiane, che devono comunque garantire sostegno ed espletare al meglio le loro funzioni istituzionali in favore delle attività produttive del territorio”. Le risorse e i contributi del Fondo, infatti, possono essere destinati a progetti delle varie Camere di Commercio e delle Unioni regionali che abbiano motivazioni valide e importanti. “Non dimentichiamo – prosegue Sabatini – che fra queste motivazioni c’è anche il sostegno a imprese e territori colpiti da calamità nazionali. Quindi farò di tutto affinché la mia presenza nella Commissione dia più voce e forza alle aspettative del nostro territorio che sta vivendo momenti davvero drammatici”. La Commissione di cui fa ora parte il Presidente Gino Sabatini resterà in carica per i prossimi 3 anni e come primo compito avrà quello di valutare le spese sostenute e i progetti dei vari enti camerali nel 2016 e la programmazione in atto per il 2017.