Automobilismo: alla “Coppa Teodori” dell’Aci in arrivo ad Ascoli i big e una delegazione di Trier

0
439

Mancano ormai pochi giorni alla Coppa Paolino Teodori (domenica 25 giugno) e cresce l’attesa per la cronoscalata automobilistica, giunta all edizione numero 56, che quest’anno sarà valida come 5^ prova del “Campionato italiano di velocità in salita” (Civm), 4^ prova del “Trofeo velocità montagna” (Tivm) e per la 6^ prova della “Coppa Fia internazionale della montagna”. Con le adesioni di piloti provenienti da Ungheria e Repubblica Ceca si sono chiuse le iscrizioni per la prova internazionale, mentre lunedì prossimo 19 si chiuderanno quelle della gara nazionale. La cronoscalata, organizzata dall’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo, diretto da Stefano Vitellozzi, e dal Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno, si svolgerà lungo il percorso di km. 5,038 che da Colle San Marco sale a San Giacomo.

Venerdi 23 si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive sul pianoro di Colle San Marco, sabato 24 le prove ufficiali e domenica 25 (mattino) la gara in due manches. Considerato il valore dei piloti in gara, si preannuncia una cronoscalata spettacolare. Tra i favoriti il toscano Simone Faggioli e il trentino Christian Merli, due big della montagna che rinnoveranno ll loro appassionante duello sia in chiave nazionale che europea, senza dimenticare altri specialisti della velocità in salita come il calabrese Domenico Scola, attuale leader del Civm, che proprio nella “Coppa Teodori” ottenne nel 2012 il suo primo successo assoluto.

Mercoledi 21 giugno (ore 11,30) si svolgerà la conferenza stampa di presentazione nella sede dell’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo in viale Indipendenza.  A seguire la cronoscalata picena ci sarà anche una numerosa delegazione proveniente da Trier (Treviri) città tedesca gemellata dal 1958 con Ascoli Piceno nel segno di Sant’Emidio patrono. La delegazione sarà guidata da Manfred Kronenbourg, organizzatore della cronoscalata tedesca e amico dello staff della Coppa Teodori. Ad attendere gli ospiti un tour all’insegna della cultura, dell’enogastronomia e dei motori, che inizierà a Maranello (sede della Ferrari) e proseguirà nel Piceno con visite al capoluogo e alle zone colpite dal terremoto. La delegazione di Trier consegnerà al sindaco il denaro raccolto per la ricostruzione dei centri danneggiati.

AscoliLive.it