Ascoli, in archivio la “Coppa Teodori”: ennesimo successo per l’Automobil Club

0
677

Va in archivio con un bilancio certamente positivo l’edizione numero 56 della Coppa Paolino Teodori, cronoscalata automobilistica organizzata dall’Automobile Club di Ascoli Piceno-Fermo (che conta circa 7.000 soci) e dal proprio Gruppo Sportivo. La vittoria è andata a Christian Merli su Osella FA 30 Evo Fortec. Il pilota di Trento ha superato di soli 17 centesimi di secondo l’irriducibile rivale Domenico Scola, calabrese. Fra i due è stata una vera battaglia a tutto gas: Merli, che era stato il più veloce nelle prove ufficiali, ha vinto la prima prova, Scola si è imposto nella seconda, ma Merli è riuscito a prevalere, in rimonta, con un gran finale. Ottimo terzo posto, con un distacco minimo, per il pilota sardo Omar Magliona, quarto il sorprendente Domenico Cubeda di Catania. Fra le vetture in gara si è registrato un netto predominio Osella che ha piazzato sei vetture nelle prime sette della classifica assoluta. La cronoscalata ascolana Coppa Teodori, ormai nota a livello europeo, quest’anno è stata valida come quinta prova del campionato italiano della velocità in montagna (Civm) e sesta della Fia International Hill Climb Cup (Ihcc). Sono stati 207, nelle varie classi, i piloti al via dal pianoro di Colle San Marco, ma solo 161 risultano classificati (esclusi gli altri). L’arrivo a Colle San Giacomo dopo cinque chilometri di impegnativi (e spettacolari) tornanti che hanno messo a dura prova  piloti e vetture. Fortunatamente non si sono registrati incidenti gravi: solo qualche fuoristrada che ha procurato danni alle vetture.

La macchina organizzativa ha funzionato bene, i risultati tecnici sono stati soddisfacenti e i numerosi appassionati che hanno seguito la gara si sono divertiti: l’Automobile Club di Ascoli Piceno-Fermo (presidente Elio Galanti, direttore Stefano Vitellozzi) può essere soddisfatto del bilancio conclusivo di questa 56esima Coppa Paolino Teodori.

AscoliLive.it