Automobilismo, Galanti (Aci): “Nel 2018 la Coppa Teodori sarà valida per il Campionato Europeo”

0
534

Con il successo del pilota trentino Christian Merli, che nella classifica finale assoluta ha battuto per soli 17 centesimi di secondo l’irriducibile Domenico Scola, calabrese, e di poco più il sardo Omar Magliona, la 56esima edizione della Coppa Paolino Teodori ha fatto registrare un eccellente successo. Gli organizzatori dell’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo (presidente Elio Galanti, direttore Stefano Vitellozzi) e il Gruppo Sportivo Ac Ascoli presieduto da Giovanni Cuccioloni possono essere soddisfatti del lavoro svolto con grande impegno. La cronoscalata ascolana era valida come prova del campionato italiano di velocità in salita e della Coppa Fia internazionale. La gara si è svolta, come di consueto, in due prove  lungo i cinque chilometri che dal pianoro di Colle San Marco salgono a Colle San Giacomo attraverso spettacolari tornanti. Due ali di folla hanno fatto da cornice alla Coppa Paolino Teodori che va in archivio con un positivo bilancio tecnico e organizzativo. Il pilota ascolano Fabrizio D’Auria ha partecipato con la restaurata A112 che fu di suo zio Emilio Giammiro alias “Sassa Roll Bar”, uno dei grandi protagonisti del passato, scomparso proprio dieci anni fa. Ricordato anche il commissario di percorso Silverio Marsili, recentemente scomparso, con una targa ritirata dai colleghi della postazione 3.

“La manifestazione è stata perfetta, malgrado il difficile punto di partenza per gli eventi che hanno colpito il nostro territorio nell’ultimo anno – ha commentato Elio Galanti, presidente dell’Aci ascolano, assai soddisfatto – malgrado tutto abbiamo ottenuto un numero quasi record di partecipazioni per una gara di auto moderne. Tra le note positive la collaborazione del Comune di Ascoli e la presenza della delegazione della città tedesca gemellata di Trier (Treviri, ndr) che ha portato una donazione per le popolazioni terremotate ed è stata nostra ospite gradita. La prossima edizione sarà valida per il campionato Europeo 2018 e abbiamo bisogno di certezze da parte delle istituzioni sportive e amministrative, per allestire un evento di alto livello”. Gli organizzatori ringraziano i partner che hanno contribuito alla buona riuscita della cronoscalata: Regione Marche, Comune di Ascoli, Coni, Piceno Gas, Vulcangas, Fondazione Carisap, Videografica Studio, Giuntini Mangimi, Antica Forneria De Giorgis, Soccam, Fainplast, Bcc Picena, Sara, Sabelli Distribuzione, Consav Centro Revisioni e Grafiche Da Print.