I N’ice Cream escono con “Gli viziati”: ecco il primo singolo

0
1291

di Matteo Rossi

C’è un nuovo volto nel panorama musicale Piceno. Ci sono i N’ice Cream. All’apparenza può sembrare una band normale. No, forse nemmeno all’apparenza. I N’ice Cream sono nati da poco, formatasi con la semplice voglia di cinque amici di suonare in giro per le piazze o anche solo per ritrovarsi a fare le prove. Da quelle prove è uscito, in tempi brevi rispetto alla loro formazione, il primo disco (o EP, fate voi) dei N’ice Cream. Con un titolo che farebbe rabbrividire Sgarbi, i ragazzi escono con il loro primo lavoro: “Gli viziati“. Può non essere qualcosa di altamente professionale, come scrive il chitarrista Pietro Tassi sul suo profilo Facebook: “Non avevo mai scritto una canzone in vita mia“, eppure il primo singolo “Tornado” sta riscuotendo un discreto successo di visualizzazioni su YouTube. Il disco, insieme alle magliette, è in vendita ad ogni loro concerto.

I N'ice Cream
I N’ice Cream

Già, il disco. “Gli Viziati” è un EP veramente energico. Come hanno scritto proprio i N’ice Cream sulla copertina: “Grazie a Rino Gaetano e Jhonny Cash (primi ispiratori)“. Per questo, ascoltandolo, sono convinto che proprio Rino Gaetano se avesse avuto vent’anni oggi avrebbe cantato musica di questo genere. Il disco è composto da sei tracce, sei ballate sofferenti, perché la sofferenza è il filo principale che lega tutto il componimento. I N’ice Cream invitano la gente a non soffrire, parlando di esperienze in cui invece di sofferenza ce n’è tanta, finendo col mandare tutto a quel paese. Geniale. Come le due tracce a me più care: “Tornado“, che ripercorre la storia degli aerei scontratisi nel cielo di Ascoli un anno fa con i conseguenti errori mediatici, e “YaraSara“, un “Lettera a G” di Ligabue con una spruzzata di Leopardi che riprende il tema della giovinezza rapita per le due ragazze uccise, Yara Gambirasio e Sara Scazzi. In pratica, più le tragedie sono gravi di proporzione più la canzone riesce meglio. Se qualcuno si aspetta il classico cuore-amore cambiasse propensione all’ascolto, visto che “Gli Viziati” è una composizione che ci invita, anche brutalmente con un “Vaffanculo”, ad aprire la mente e chiedersi il perché di ogni cosa. Questo è un disco che prima di ascoltarlo dovrai chiedere al tuo medico l’idoneità, un disco che se ascolti la prima volta può non appassionare, ma alla terza già non puoi fare a meno di cantare. N’ice Job!

N’ICE CREAM
MIRKO ALBANESI (voce)
RICCARDO GALANTI (batteria)
MATTEO MARIANI (basso)
PIETRO TASSI (chitarra elettrica/voce)
MATTEO TREVISTI (chitarra acustica/voce)

GLI VIZIATI (TRACKLIST)
Però – 1
Tornado – 2
Impresario – 3
Viziati – 4
YaraSara – 5
Vaffanculo – 6

IL VIDEOCLIP DEL PRIMO SINGOLO, “TORNADO”, ESTRATTO DA “GLI VIZIATI”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.