“Il graffietto” di Andrea Ferretti: il Petrone agitato

0
368

il-graffietto-post

Il Petrone agitato

L’Ascoli vince poco e, quel che è peggio, comincia a non convincere. Le premesse estive (amichevoli e Coppa Italia) sono durate due giornate. Poi il vento è cambiato, ma non l’amore sviscerato dei tifosi per una squadra e una società che ha salvato il simbolo di una città (non me ne vogliano olive fritte e Quintana) costruito su 116 anni di storia.

Il giovane Petrone ha una carriera lunga alle spalle, fatta di trionfi ma anche di due esoneri nelle altrettante apparizioni in C1. Soffre e si vede: la squadra non convince e, soprattutto, comincia a non convincere nemmeno lui. Il 4-2-3-1 con cui ha sbancato a Bassano e che professa da quando non ancora trentenne chiuse col calcio giocato, sembra non essere più quello convincente che ha illuso la notte della cinquina di Coppa rifilata a un’Ancona formato dilettanti.

Petrone dà segni di nervosismo, chiude le porte agli allenamenti, si altera in sala stampa contro l’arbitro. E non gli va giù nemmeno qualche giudizio della stampa. A confessarlo ci ha pensato il d.g. Lovato, che lo difende anche a nome del presidente Bellini. Petrone allora si tranquillizzi. Gliel’ha suggerito la società e glielo ripete anche chi ha vissuto momenti decisamente peggiori. La squadra ha tutto per riprendersi e chiudere alla grande, sospinta da tifosi che fanno invidia anche a club di serie A. Stia tranquillo, pensi a lavorare e sorrida di più perché quella che sta vivendo è un’avventura forse irripetibile. L’Ascoli non è il Bassano, né tantomeno il San Marino o Nuorese, Olbia, Tempio, Lumezzane, Calangianus, Capri.

Mettiamola allora così: andrà tutto per il meglio. Se non sarà così, e se addirittura non riuscisse a concludere l’avventura bianconera, male che va entrerà a far parte di un club dove troverà illustri predecessori come GiBi Fabbri, Carlo Mazzone, Ilario Castagner, Eugenio Bersellini (per citare i più famosi). Stia dunque sereno: male che va, potrà considerarsi in buona compagnia. O no?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.