Ascoli Picchio: per l’amichevole di Gubbio (ore 18) convocato anche Rosseti. Ma che fine ha fatto Manari?

0
635

di Andrea Ferretti

Sono ventuno i bianconeri convocati da mister Maresca e da Fiorin per l’amichevole in programma oggi alle ore 18 allo stadio “Barbetti di Gubbio contro la locale formazione di Lega Pro. Prime convocazioni per Padella e per l’ultimo arrivato Rosseti, sono indisponibili D’Urso, Varela e Mengoni. Ci sono tutti e tre i portieri (Lanni, Ragni, Venditti), non ci sono ovviamente i “fuori squadra” Cacia, Giorgi, Perez e Bianchi, e nemmeno Manari al quale l’Ascoli starà probabilmente cercando una sistemazione in Lega Pro. Il trequartista, che il meglio lo dà quando viene impiegato da esterno, formava una coppia irresistibile con Orsolini nella Berretti e poi in Primavera. Lo dicono i gol e, nel caso di Manari, gli assist forniti al compagno.

Lo scorso anno, nella sessione invernale del mercato, Manari venne girato alla Juve Stabia, sembra (il condizionale a questo punto è come minimo d’obbligo) fortemente voluto dall’allenatore Gaetano Fontana, ex Ascoli. Poi accadde che la squadra perse posizione in classifica e che lui probabilmente non si integrò. E’ andata a finire che la Juve Stabia, che contendeva il primato al Lecce, è rimasta in Lega Pro e che Manari ha giocato due inutili spezzoni finali da dieci minuti l’uno gettando di fatto alle ortiche una stagione. Probabilmente anche con responsabilità dell’Ascoli che non l’ha tutelato come invece ad esempio fanno regolarmente i club che girano all’Ascoli i loro giovani in prestito. “Il mio giocatore gioca nell’Ascoli? Allora resta”. “Non gioca? Perchè non gioca? Deve giocare oppure ce lo riprendiamo?” Domande che, nel nostro caso, restano nell’immaginario. Ma nell’immaginario non c’è sicuramente spazio, tanto per dirne una, per i premi di valorizzazione. Ma questo è un altro discorso.

Sta di fatto che Manari è tornato all’Ascoli e a fine giugno la società di Corso Vittorio annunciò che lui e il portiere Venditti avevano firmato il loro primo contratto da professionista. Poi, mentre Venditti viene convocato sempre in prima squadra (anche quando la lista è formata da 19 giocatori e lui in panchina fa il secondo del secondo portiere), di Manari non ci sono tracce. Il ragazzo si allena con la prima squadra, ma non viene mai convocato, manco per le amichevoli, e durante la settimana spesso resta a guardare a bordo campo pure le partitine in famiglia. Meriterebbe senza alcun dubbio una maggiore considerazione, soprattutto dopo che la società ha creduto in lui facendogli firmare meno di due mesi fa un triennale per poi lasciarlo da parte per motivi che non sono noti. Un’ipotesi potrebbe essere quella di non aver accettato il trasferimento in prestito a qualche società ritrovandosi così ora a meditare… Se i nuovi arrivati (quasi tutti con esperienze vicine allo zero in Serie B, proprio come Manari) siano o meno meglio di Manari, potrà dirlo solo il campo e non certo lo staff tecnico o il direttore sportivo. L’unico dato certo, in questo momento, è che la lista degli esclusi è formata da 5 giocatori: Cacia, Giorgi, Perez, Bianchi e Manari. Lista destinata ad aumentare?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.