Chievo-Ascoli di Coppa Italia, Fiorin non teme l’avversario: “Vogliamo vincere contro un avversario di Serie A”


11 agosto 2017 - 11:58

“E’ facile dire che sabato non avremo nulla da perdere perché giochiamo con una squadra di categoria superiore; stiamo lavorando su un’identità, su una mentalità e un pensiero di gioco sui quali vogliamo insistere anche sabato". L'ha detto Fiorin, tecnico cell'Ascoli al fianco di Maresca in vista della gara di Coppa Italia a Verona contro il Chievo. Ed ha aggiunto: "Sarebbe una grandissima soddisfazione poter superare il turno con una squadra di Serie A in termini di fiducia per noi e per l’ambiente, un risultato che aumenterebbe  il sostegno e sarebbe di spinta per il prosieguo del nostro lavoro. Per questo ci aspettiamo una gara di impegno e di ulteriore crescita. Andremo a Verona per vincere, sapendo che sarà una gara molto difficile".

Per quanto riguarda le assenze, Fiorin spiega: "Baldini recupererà, D’Urso no, quindi stiamo lavorando su soluzioni alternative che in campionato possono verificarsi spesso. In difesa stiamo valutando tre soluzioni: riproporre Carpani, far giocare De Santis oppure Cinaglia che rientra da un piccolo infortunio. Carpani ci sta dando la sua disponibilità ed essendo un centrocampista di qualità ha la possibilità di impostare l’azione".

Fiorin parla anche del recente rinnovo di contratto di Favilli. "Andrea - dice - potrà scendere in campo con la testa più libera, ha grandissimi margini di miglioramento perché è giovane e può progredire sotto tanti aspetti".

E infine sull'ultimo arrivato Clemenza. "Lo conosco. Essendomi occupato di scouting, nella sua categoria era uno dei più in vista fra quelli della Juventus. Mi piace, è tecnico, ha capacità di scelta, fa la differenza in fase di possesso palla, è mancino e può giocare sia dietro la punta che esterno a piede invertito. E' un calciatore di ottimo livello e grandissima prospettiva. Vedremo se potrà adattarsi anche al ruolo di mediano. E' alla sua prima esperienza in una prima squadra e quindi il periodo di adattamento potrebbe essere più lungo del previsto”.

Stamattina ultimo allenamento ad Ascoli. Dopo la seduta di rifinitura, la comitiva bianconera parte per Verona.