Ascoli, Piano Traffico: dalla giunta il via alla procedura per l’approvazione


3 gennaio 2017 - 16:04
La giunta comunale di Ascoli Piceno avvia la procedura per l’approvazione del nuovo Piano Traffico che, tra le novità princiapli, prevede i varchi e la nuova navetta che attraverserà Piazza Arringo. Nell’ultima seduta dell’anno, la giunta ha preso atto della proposta del nuovo Piano Generale del Traffico elaborata dell’Università "La Sapienza" di Roma. Gli obiettivi della proposta, che inizierà il suo iter in questi giorni, sono 5 e si articolano in: Mobilità Ciclo-pedonale (ampliamento della rete di piste ciclabili , Incremento degli spostamenti sistematici in bicicletta e il ripristino del servizio di Bike Sharing); Trasporto pubblico (incremento dell’utilizzo del trasporto pubblico,  Razionalizzazione  e riorganizzazione dei servizi di TP esistenti, aumento dell’utilizzo del servizio per gli spostamenti sistematici); Trasporto privato (riduzione del tasso di auto inquinanti Euro 0-3, agevolazione del trasporto merce dal luogo di fermata alla destinazione e viceversa, agevolazione dell’accesso dei mezzi ai luoghi di carico/scarico merci); Sosta (incremento dell’utilizzo dei parcheggi Torricella ed ex Gil, creazione di spazi destinati esclusivamente al carico/scarico merci); Sicurezza stradale (riduzione della percentuale di feriti - pedoni, ciclisti, motociclisti - riduzione degli incidenti nei tronchi stradali in area urbana, riduzione degli incidenti alle intersezioni in area extra urbana).

"La presa d’atto coincide sostanzialmente con  l’avvio dei sistemi di controllo delle Ztl del centro storico prevista per la metà di gennaio - dice il sindaco Guido Castelli - e con l’introduzione di un’altra significativa novità rappresentata dalla nuova navetta che garantirà il miglioramento della direttrice est-ovest. Con la Start abbiamo trovato un accordo molto positivo che permetterà alla navetta di attraversare piazza Arringo e di garantire un collegamento ripetuto nel tempo tra la stazione e l’area del nuovo polo universitario, da via Pretoriana, a salire e dalla zona del teatro romano a scendere”.