Ascoli, le innovazioni imprenditoriali del futuro si sono sfidate allo “Speed Ap”


19 maggio 2017 - 09:09

Ascoli è stato ancora una volta il palcoscenico delle imprese innovative nell'ambito dello "Speed Ap", l'iniziativa sviluppata da Confindustria Giovani e giunta alla quarta edizione.

A darsi sfida ci sono state 13 nuove attività, che riguardano tantissimi ambiti diversi, dalla ricerca del lavoro allo sport alla cucina. Come ha ricordato il presidente di Confindustria Giovani Ascoli Massimiliano Bachetti, "Il territorio non aveva nessun evento legato al mondo digitale e adesso invece abbiamo avuto dei risultati inaspettati con il mondo delle startup. Il GI Contest è diventato evento nazionale", mentre Simone Mariani, presidente di Confindustria Ascoli ha aggiunto che "Solo con lo sviluppo di nuove imprese l'industria può evolvere. In Italia siamo ancora indietro su questo settore ma si sta facendo già molto per la crescita e lo sviluppo. Come diceva Henry Ford, il successo non p definitivo e l'unica cosa che conta è continuare".

Prima uscita pubblica per il vicepresidente nazionale di Confindustria Giovani, Franco Bucciarelli  ha rimarcato i successi per quanto riguarda la crescita del numero di startup nel Piceno. "Sono già  cinque anni che si parla di startup qui ad Ascoli e nel 2012 eravamo all'89° posto in Italia per quanto riguarda il settore, mentre adesso siamo al terzo posto. Credo che startup e PMI debbano dialogare per poter conseguire uno sviluppo comune".

Infine sono entrati in campo gli innovatori che hanno avuto 5 minuti a testa per spiegare la loro creazioni. Le migliori potranno usufruire dei finanziamenti da parte di investitori e business angels. Proprio così hanno iniziato piccolissime attività che poi sono diventati dei colossi dell'hi tech e non solo quali Facebook e Snapchat.

Cristiano Pietropaolo