Ascoli, tutte le novità nella Diocesi e nelle parrocchie. Due giorni di convegno a Monticelli


13 settembre 2017 - 14:19

Nell’incontro di tutti i sacerdoti e religiosi della Diocesi di Ascoli Piceno che si è tenuto al Monastero di Valledacqua (che sarà lasciato dalle Monache Camaldolesi le quali verranno sostituite), il vescovo Giovanni D'Ercole (nella foto durante una visita ai lavoratori del presidio Haemonetics) ha annunciato diverse nomine e avvicendamenti negli uffici diocesani e nelle parrocchie. Si tratta innanzi tutto di un affiancamento di sacerdoti giovani nei vari uffici diocesani in modo da garantire un graduale avvicendamento; una collaborazione sempre più stretta fra parrocchie vicine o che operano nello stesso territorio. Attenzione privilegiata al mondo giovanile e, in particolare alla pastorale scolastica, con un interesse specifico per il cammino vocazionale dei giovani.

Saranno tutti argomenti che verranno ulteriormente approfonditi giovedì 14 e venerdì 15 settembre quando, dalle ore 18 alle 22, nella sala della comunità della parrocchia dei Santi Simone e Giuda di Monticelli, l'intera Comunità Diocesana si ritroverà intorno al vescovo per il convegno diocesano di programmazione pastorale.

UFFICI DI CURIA

Don Riccardo Patalano vice cancelliere diocesano

Don Domenico Poli vice economo diocesano

PARROCI

Padre Ersilio Paolo Castaldo parroco del Cuore Immacolato di Maria (Ascoli)

AMMINISTRATORI PARROCCHIALI

Don Joseph Katembwe amministratore della parrocchia Maria Santissima Assunta (Spinetoli)

Don Bien-aimè Rakotonjanahary amministratore della parrocchia San Marco Evangelista (Caselle di Maltignano)

Don Giovanni Tathy amministratore della parrocchia San Lorenzo a Paggese e San Martino (Acquasanta Terme)

Padre Giovanni Dos Santos, Padre Paulo Lopes Da Silva e Padre Luis Arauyu Honorio amministratori parrocchiali di San Giovanni Battista (Acquasanta Terme), Santissimo Crocifisso a Santa Maria (Acquasanta), Santissima Annunziata di Arli (Acquasanta), Santa Maria di Quintodecimo (Acquasanta), San Sebastiano di Umito (Acquasanta)

VICARI PARROCCHIALI

Don Monoulphe Ngalo vicario parrocchia Santissimo Salvatore (Arquata del Tronto)

Don Francesco Simeone (presbitero "fidei donum" dell'Arcidiocesi di Taranto) vicario parrocchia San Simone Giuda e San Giovanni Evangelista a Monticelli (Ascoli)

Don Paolo Simonetti vicario parrocchia Maria Santissima Madre della Chiesa (Stella di Monsampolo)

RETTORI

Don Giuseppe Caponi rettore della Chiesa di San Tommaso Apostolo (Ascoli)

Don Daniele De Angelis rettore della Chiesa di Sant'Agostino (Ascoli)

CAPPELLANO

Don Giuseppe Bachetti, cappellano del Pio Istituto dell'Immacolata Concezione ad Ascoli - via San Giacomo (Casa Madre)

COLLABORATORI PARROCCHIALI

Diacono Alberto Fossati collaboratore pastorale San Marcello (Ascoli)

Diacono Domenico Morganti collaboratore pastorale Sant'Egidio Abate (Ripaberarda)

UFFICI PASTORALI

Don Giuseppe Caponi responsabile Centro Diocesano Vocazioni

Don Daniele De Angelis collaboratore Centro Diocesano Vocazioni

Don Giuseppe Bianchini vice direttore Ufficio Diocesano per la Pastorale Scolastica e animatore spirituale nelle scuole

UFFICI PASTORALI LAICALI

Ivana Sandrin collaboratrice Ufficio di Pastorale Scolastica.

CENTRO VOCAZIONALE DIOCESANO

Il Centro Vocazionale Diocesano è composto da: Don Giuseppe Caponi responsabile, Don Daniele De Angelis collaboratore, Diacono Giuseppe Puglia e signora collaboratori, Madre Maria Sophia Githai, collaboratrice, Fra Vincenzo Pio Ianniciello dei Discepoli di Maria di Nazareth.

Il Centro Vocazionale Diocesano opera in stretta e permanente collaborazione, programmazione ed azione apostolica con l'Ufficio Catechistico Diocesano, l'Ufficio di pastorale giovanile, di pastorale familiare, di pastorale scolastica e della pastorale missionaria ed è sostenuto dalla preghiera dei monasteri delle Monache Benedettine di Ascoli e Offida e con la Chiesa di Santa Maria della Carità (della Scopa) dove si tiene l'adorazione perpetua. Primo compito del CVD è l'animazione spirituale e vocazionale nelle parrocchie ritenendo i parroci i primi responsabili della pastorale vocazionale nelle rispettive parrocchie. Organizzerà inoltre in una struttura del centro di Ascoli settimane residenziali di orientamento vocazionale i per giovani, ritiri, convivenze e campi di animazione vocazionale durante l'anno scolastico e l'estate, in diverse località. Terrà uno stretto contatto con il seminario di Ancona, l'Almo Collegio Capranica in Roma e Casa Emmanuel di Nuovi Orizzonti in Frosinone.