Atletica indoor, trionfo Marche: 6 medaglie d’oro tricolori


7 febbraio 2017 - 11:54

Un’edizione memorabile per l’atletica marchigiana, che conquista sei medaglie d’oro ai Campionati Italiani Juniores e Promesse indoor di Ancona. Nella seconda giornata al Palaindoor di Ancona arrivano altri quattro successi con Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), imbattibile anche sugli 800 under 20 dopo la vittoria di 24 ore prima sui 1500 metri, e della pesarese Eleonora Vandi (Atletica Avis Macerata) negli 800 promesse, invece tra gli under 23 al maschile Andrea Pacitto (Collection Atletica Sambenedettese) è il nuovo campione tricolore sui 60 ostacoli e Ahmed Abdelwahed (Cus Camerino) conferma il suo titolo nei 3000 metri, senza dimenticare l’affermazione di Martina Aliventi (Collection Atletica Sambenedettese) nella prima giornata sulla pedana del lungo juniores. Fantastica doppietta di Simone Barontini (foto in alto) nel mezzofondo juniores: quando scende in pista al Palaindoor di Ancona per un campionato italiano, non ce n’è per nessuno. Sugli 800 metri si ripete lo stesso copione della gara più lunga, con lo scatto a un giro e mezzo dal traguardo che scava un abisso nei confronti degli avversari. E così vince ancora a braccia alzate in 1'51"21, tra la gioia del pubblico e della famiglia che si gode la grande vittoria del talento allenato da Fabrizio Dubbini. E’ il quarto titolo italiano indoor per il 18enne anconetano, il sesto complessivo in carriera, con il nuovo primato regionale assoluto superando il crono di 1'52"0 stabilito da Claudio Patrignani nel 1979, oltre che quello di categoria realizzato con 1'53"8 da Matteo Silenzi nel 1985.

Eleonora Vandi ha conquistato l'ottavo tricolore nella gara degli 800 metri

Per Eleonora Vandi si tratta invece dell’ottavo successo tricolore. La ventenne mezzofondista pesarese dell’Atletica Avis Macerata passa al comando all’inizio dell’ultimo giro e si impone nettamente in 2'07"54. Figlia d’arte, degli ex azzurri Luca Vandi e Valeria Fontan, ora è seguita dal tecnico Faouzi Lahbi, marocchino di stanza in Veneto, e riesce a confermarsi la migliore under 23 italiana sugli 800 metri, come nella scorsa stagione all’aperto.

Andrea Pacitto ha compiuto una grande impresa nella gara dei 60 ostacoli

Prima volta sul podio tricolore di Andrea Pacitto, che si rende protagonista di una grande impresa sui 60 ostacoli promesse per salire sul gradino più alto con il record personale di 8"25. Allenato da Teresa Morelli e seguito sul campo anche dall’ex campione italiano assoluto John Mark Nalocca, il ventenne della Collection Atletica Sambenedettese, studente di economia, ha iniziato con l’atletica ormai una decina di anni fa e corona un sogno cullato con passione da tanto tempo.

Ahmed Abdelwahed mentre taglia il traguardo dei 3000 che gli vale il tricolore

Da questa stagione Ahmed Abdelwahed veste la maglia del Cus Camerino, dove frequenta il corso di laurea in scienze sociali per la cooperazione internazionale, e si aggiudica di nuovo il titolo italiano dei 3000 promesse, come nel 2016. Il ventenne romano di famiglia egiziana, allenato da Roberto Scalla, piazza un’irresistibile volata finale per chiudere con il tempo vincente di 8'12"08.

(le foto sono di Andrea Renai/Fidal)