Atletica indoor: nelle Marche si apre un febbraio con numeri da record


3 febbraio 2017 - 19:03

Sarà un febbraio interamente tricolore per l’atletica, al Palaindoor di Ancona. L’impianto del capoluogo marchigiano si prepara ad accogliere quattro campionati italiani consecutivi, uno in ogni weekend del mese, che prenderà il via sabato 4 e domenica 5 con i Campionati italiani juniores e promesse indoor. Alla manifestazione sono iscritti 1219 atleti-gara in rappresentanza di 195 società, per contendersi 52 titoli nazionali delle categorie under 20 e under 23. Poi toccherà agli allievi (under 18), attesi l’11 e 12 febbraio, per arrivare all’evento-clou degli Assoluti indoor in programma sabato 18 e domenica 19, fino ai master che saranno impegnati su tre giornate, da venerdì 24 a domenica 26.

A livello under 23 spicca la presenza di tanti atleti che hanno già recitato un ruolo di primo piano a livello assoluto come Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), quarta nei 400hs agli Europei di Amsterdam, finalista olimpica della 4x400 e stavolta in azione sui 400 metri. Nel lungo maschile Filippo Randazzo (Fiamme Gialle), bronzo europeo juniores nel 2015, quest’anno ha già saltato 7,84 e troverà Marcell Jacobs (Fiamme Oro), presente fuori classifica, che nel 2016 ha realizzato la migliore prestazione di sempre per un italiano (8,48 ventoso). Una sfida sulla stessa pedana dove Andrew Howe è rientrato domenica scorsa con un brillante 7,89. Nel peso attenzione a Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro), di nuovo sopra i 19 metri nello scorso weekend, e sui 3000 si metterà alla prova Yohanes Chiappinelli (Carabinieri), campione continentale under 20 delle siepi. Tanti i nomi di punta annunciati anche a livello juniores, come la campionessa continentale U18 degli ostacoli Desola Oki (Cus Parma) e l’iridato allievi dell’alto Stefano Sottile (Fiamme Azzurre), poi la sprinter Zaynab Dosso (Corradini Rubiera) e il quattrocentista Vladimir Aceti (Vis Nova Giussano), che nel penultimo weekend di gennaio ha sfiorato il primato nazionale di categoria e troverà in gara l’oro europeo U18 dei 400hs Alessandro Sibilio (Riccardi Milano), fino ai mezzofondisti Andrea Romani (Riccardi Milano) e Simone Barontini (Stamura Ancona), argento e bronzo a Tbilisi negli 800 metri.