B&B Case Pacifici tra i Monti Sibillini è il luogo ideale per riposarsi e distendere la mente nello spirito della memoria di famiglia

0
1566

Il B&B Case Pacifici si trova a Rosara (Frazione Rosara, 129/A, AP) immerso tra i monti Sibillini, nei pressi dell’abbazia.
“L’idea del B&B è nata dalla volontà di tramandare un bene di famiglia e le memorie vissute da bambino in quel posto”, racconta il proprietario Dario Corradetti, “Nel 2003 appena sposato sono andato ad abitare nella parte patronale di questo borgo di abitazioni lasciatomi in eredità da mio nonno”. Era un nucleo di case composto da una casa popolare usata per sorvegliare e coordinare l’attività di famiglie di mezzadri che vivevano nelle due case attaccate a questa abitazione. Una di queste ultime due case è stata ristrutturata ed adibita a B&B per valorizzare la tradizione del posto e proseguire l’investimento del nonno di Corradetti, emigrato negli Stati Uniti nel 1912, ebbe fortuna aprendo due ristoranti e poi tornò al suo paese natale all’età di cinquant’anni. “Si sposò con mia nonna, vendette tutto ed acquistò questo podere di terreno”. Sono abitazioni coloniche caratterizzate da pietre costruttive di origine romana che sono visibili nel salone del B&B.

Case Pacifici non è il tipico bed & breakfast. Nel piano di sopra ci sono le camere e in quello di sotto, dov’era la stalla, c’è un salone raffinato disponibile per gli eventi. L’edificio è completamente nuovo ed antisismico. Nelle sue parti ornamentali e non strutturali è stato riutilizzato il materiale di demolizione della vecchia casa. “Un connubio tra modernità, sicurezza e storia”, definisce Corradetti.


“Il punto di forza del nostro posto è avere un panorama mozzafiato celebrato dalle recensioni di italiani e stranieri che ospitiamo”, riferisce il proprietario. Caratteristica è infatti la veduta dell’intero skyline dei Monti Sibillini, dal Monte Vettore al Monte Priora e la grotta della Sibilla. Il luogo si trova in una zona collinare a 330 metri sul livello del mare. “Abbiamo ricevuto anche i complimenti di un signore giapponese che abbiamo ospitato e che alla fine del suo giro ha espresso la sua preferenza per l’atmosfera di Case Pacifici. ‘Mi è piaciuto di più di tutti i posti che ho visitato perché lì l’aria si muoveva in maniera perfetta”. Lo stesso Corradetti fa sapere che la rosa selvatica simbolicamente indica la meditazione e che prima questa specie ricopriva il percorso per raggiungere l’abbazia di Rosara, dalle quali deriva il nome del paese. “Per questo nell’iconografia artistica i santi sono spesso rappresentati con questi fiori”.



Offrono una colazione continentale ed internazionale, adeguata allo standard medio-alto del B&B, con la maggior parte dei prodotti locali, presi da attività vicine nell’ottica del fare rete insieme, o fatti in casa come biscotti, crostate e torte. C’è anche la colazione classica del contadino prima di andare nei campi: pane, olio e pomodoro. La sala può essere usata in totale autonomia chiamando il proprio catering o cucinando da soli. “Siamo aperti a tutti”, fa sapere.
Producono olio da 1500 piante di ulivo di genere leccino e frantoio dell’azienda agricola della madre di Corradetti, Anna Giuseppina. Non c’è uno spazio per la vendita al pubblico, per averlo bisogna chiedere al proprietario.
Il B&B si trova vicino alla palestra di arrampicata Falesia di Rosara, molto ambita dai turisti europei.

Donatella Rosetti