Camera di Commercio presenta la “Summer School Già Marche” di Libera

0
202

“GIA” è l’acronimo di “Giovani Imprenditoria e innovAzione”, un’iniziativa formativa promossa da “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” per il secondo anno nelle Marche e presentata presso la Camera di Commercio di Ascoli Piceno, partner dell’evento con Coop Adriatica, il Comune di Grottammare, la Provincia di Ascoli Piceno e la Regione Marche. La Summer Gia Marche quest’anno si svolgerà a Grottammare, dal 14 al 20 settembre prossimo presso il Residence Hotel “Le Terrazze” e consiste in una settimana formativa gratuita, aperta a 20 ragazzi (tra 18 e 35 anni) scelti tra coloro i quali avranno inviato, entro il 31 agosto prossimo, all’indirizzo “giamarche@libero.it” un’idea-progetto per la riqualificazione di uno spazio pubblico della propria città: le più interessanti, tra le idee selezionate, saranno al centro dell’analisi formativa (sotto il profilo artistico, ingegneristico, economico) della Summer Gia.

Questa è la seconda edizione della Summer Gia nelle Marche – sottolinea la responsabile regionale di Libera, Paola Senesi – in tutto il Paese se ne svolgono sei: quattro al Sud, una in Veneto e l’unica del centro Italia quest’anno a Grottammare. Il format della Summer Gia nasce con l’idea di insegnare, grazie al contributo di esperti e docenti universitari, ad utilizzare al meglio i beni confiscati ma quest’anno abbiamo pensato di ampliare l’orizzonte operativo per comprendere anche beni pubblici non utilizzati.

In sintesi, il programma si aprirà il 14 settembre con l’intervento del professor Roberto Mancini, dell’Università di Macerata; il 15, a cura della Scuola di Comunicazione ISIA di Urbino, dopo la lezione del professor Luciano Perondi inizieranno i laboratori sui progetti. Mercoledì 16 settembre, proprio la dottoressa Paola Senesi parlerà delle Summer Gia, “dai beni confiscati ai beni comuni” ed il Sindaco di Isola del Piano, Giuseppe Paolini, si soffermerà sulla progettualità dei beni confiscati riconsegnati alla collettività. Le strategie di sviluppo per le piccole organizzazioni no-profit saranno al centro della lezione del professor Federico Niccolini (Università di Macerata) il 17 settembre, seguite da una lezione sul business plan della professoressa Francesca Bartolacci e da una sulla coerenza delle fonti di finanziamento del professor Giovanni Alessandro Grasso, sempre dell’Ateneo maceratese.

Molto intenso sarà anche il programma di venerdì 18 settembre con lezioni sulla tutela del patrimonio come “esercizio di virtù civica” (professor Marco Giovagnoli dell’Università di Camerino), sulle risorse culturali come “crescita del territorio” (dottor Matteo Tadoldi della Cooperativa Abaco), sul patrimonio legale (dottor Alessandro Delpriori, Sindaco di Matelica) e sulla progettazione urbanistica (architetto Stefano Novelli, consigliere della Provincia di Ascoli Piceno). Sabato sarà il momento di tre incontri con il responsabile finanziario di Legacoop-Marche, Fabio Grossetti, con il dottor Paolo Ranzuglia di Banca Etica-Marche e con il dottor Roberto Giacon di Infocamere. L’ultima lezione della settimana, dedicata al bilancio partecipato, sarà tenuta dal Sindaco di Grottammare, professor Enrico Piergallini.

I progetti dei partecipanti alla Summer Già saranno infine presentati domenica 20 settembre, dopo l’intervento conclusivo del Prof. Sauro Longhi, Rettore dell’Università Politecnica delle Marche. “Con questo evento formativo di altissimo livello – commenta il Presidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, Gino SabatiniLibera dimostra di essere una protagonista fondamentale di quel “circolo virtuoso” che, unendo imprenditoria, legalità e senso etico, costituisce il naturale e indispensabile fondamento della ripartenza sociale ed economica della nostra provincia. Il rinnovo della convenzione tra la Camera di Commercio di Ascoli Piceno e Libera punta proprio a dare ascolto e sostegno ai nostri imprenditori e commercianti in difficoltà economica, vittime di intimidazione ambientale, estorsione, usura, ovvero a rischio di condizionamento da parte della criminalità organizzata.

Le attività proposte nella Summer Gia di Grottammare hanno quale obiettivo quello di formare, con senso di responsabilità, creatività e spirito innovativo, giovani capaci di basare la propria azione imprenditoriale su una forte etica e responsabilità sociale.