Vicenda “Casa di Alice”: imputata condannata a due anni


20 aprile 2017 - 09:51

Arriva la prima sentenza relativa alla vicenda della "Casa di Alice" di Grottammare, la struttura per disabili dove ci sarebbero state violenze ai danni degli ospiti. Per l'unica imputata, la condanna  è di due anni di reclusione e il risarcimento ai danni delle vittime (quasi 40 mila euro).

La vicenda esplose nell'estate del 2014 quando vennero alla luce i maltrattamenti subiti dai ragazzi che frequentavano la struttura: il tutto immortalato da alcune riprese di telecamere installate all'interno proprio dalle forze dell'ordine. Si attende anche l'altra inchiesta parallela, ancora in stand by.