Stadio unico, il sindaco Castelli ad AscoliLive.it: “L’idea di Bellini è una toppata, facciamo uno stadio nuovo solo per l’Ascoli”

0
218
Il sindaco di Ascoli, Guido Castelli

Guido-Castelli-sindaco-Ascoli

Il presidente dell’Ascoli Picchio Francesco Bellini qualche giorno fa aveva lanciato una coraggiosa proposta: costruire nella vallata uno stadio dove far giocare sia l’Ascoli che la Sambenedettese. Ma soprattutto aveva chiamato in causa il Comune di Ascoli Piceno riguardo all’inizio dei lavori di ristrutturazione della Curva Sud del Del Duca. Il sindaco Guido Castelli ad AscoliLive.it risponde così a Bellini.

Cosa pensa della proposta di Bellini di costruire uno stadio unico per l’Ascoli e per la Sambenedettese?
“La proposta di Bellini è una toppata. Sono d’accordo col discorso più ampio di unire le forze dal punto di vista economico, ma non credo si debba cominciare dal calcio. Questo è una tema delicato, sul quale non si possono commettere errori”.

Quali sono i prossimi passi per riqualificare il Del Duca?
Sulla ristrutturazione del Del Duca ci andrei cauto. I soldi ci sono, ma se decidiamo di partire con la ristrutturazione della Curva Sud, poi bisognerà abbandonare l’idea di puntare a uno stadio tutto nuovo”.

Ma per Bellini non ci sono le condizioni economiche?
“Invece le condizioni ci sono per fare uno stadio di prospettiva, da venti milioni di euro. Bisogna capire dove vuole arrivare l’Ascoli. Non dobbiamo considerare il solo bacino cittadino o della provincia. Il bacino di tifosi lo fa la cilindrata della squadra. Dobbiamo considerare che l’Ascoli potrebbe avere più di un milione di tifosi se tornasse in Serie A. Avrebbe tifosi da tutta la regione e non solo. Da Bologna a Bari quante sono le squadre che giocano in serie A nel versante Adriatico? Zero. L’Ascoli andrebbe a coprire quel buco. Ma tutto dipende da Bellini e dagli investimenti che vuole fare”.

Vi siete incontrati in questi giorni?
No, non abbiamo avuto modo. Abbiamo visto la partita insieme al Del Duca, ma non abbiamo toccato l’argomento stadio. Comunque dico a Bellini di aspettare prima di partire con la ristrutturazione. Pensiamo in grande e valutiamo se è possibile fare qualcosa di meglio, uno stadio tutto nuovo”.

D.S.M.

LA PROPOSTA DI BELLINI, L’INTERVISTA INTEGRALE