Mennea Day: le Marche in pista a San Benedetto del Tronto


12 settembre 2017 - 23:18

L’atletica torna a ricordare Pietro Mennea. Le Marche, come le altre regioni italiane, hanno celebrato la quinta edizione del “Mennea Day”: per la seconda volta consecutiva a San Benedetto del Tronto (Ascoli), sulla pista azzurra rinnovata proprio un anno fa. Tanti hanno voluto esserci in questa occasione particolare, ognuno a modo suo e con la propria andatura sui 200 metri, uniti dalla stessa passione verso lo sport, nel 38° anniversario di quel 19”72 con cui la “Freccia del Sud” nel 1979, all’Universiade di Città del Messico, stabilì il primato mondiale sulla distanza. Dalla categoria esordienti fino ai master, più di 120 partecipanti all’evento in coincidenza con la giornata di apertura dei corsi di atletica organizzati dalla Collection Atletica Sambenedettese.

In gara l’atleta di casa Emma Silvestri, azzurra quest’anno al Festival olimpico della gioventù europea dove ha sfiorato la medaglia sui 400 ostacoli, che ha corso in 26”14. Presenti due campioni italiani in carica sambenedettesi: Martina Aliventi, finalista nel salto in lungo agli Europei Under 20, e Andrea Pacitto, tricolore promesse dei 60 ostacoli indoor, che hanno accompagnato i ragazzi in pista con la “nuvola” arancione degli esordienti in maglia Collection ma anche diversi portacolori di altre società della regione.

Sul piano tecnico, notevole il 26”31 della cadetta Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) davanti a Irene Pagliarini (27”87) e Anthea Pagnanelli (27”97), entrambe della Collection, tra i cadetti il più veloce è stato Daniele Di Matteo (Team Atl. Porto Sant’Elpidio) in 25”18 su Luca Patrizi (25”58) e Edoardo Silvestri (25”80). Nella gara assoluta maschile lo junior Andrea Eusebi (Collection) con 23”31 ha preceduto Loris Manojlovic (23”67), azzurro nei 110hs ai Mondiali U18 nel 2015, e Alessandro Caccini (24”24), ex primatista italiano di esathlon Cadetti. Tra i master in evidenza l’ascolano Pierluigi Acciaccaferri (SM45/Atl. Virtus Castenedolo, 24”51), Livio Bugiardini (SM65/Sef Macerata, 27”73) e Francesco Bruni (35”25), pluricampione italiano SM75 della Collection. Poi l’ipovedente Anna Maria Mencoboni, al traguardo in 33”40. Nella categoria ragazzi in luce Davide Orlando (Atl. Avis Fano-Pesaro) con 25”63, al femminile 30”31 per Chiara Pacenti (Atl. Senigallia).

Tutti in pista: anche i non agonisti e molti genitori dei ragazzi che si sono voluti cimentare nella corsa, con Massimo Mancini a prendersi la rivincita della passata edizione. Sono intervenuti tra gli altri Armando De Vincentis, delegato provinciale Coni Ascoli, con alcuni dirigenti di società come Pino Rosei (Atl. Fabriano) e Pasquale Del Moro (Atl. Sangiorgese). A ognuno è stato consegnato il diploma personalizzato con il proprio nome, testimone dell’adesione al “Mennea Day”. La quota di iscrizione sarà parzialmente devoluta alla Fondazione Pietro Mennea Onlus, organizzazione voluta dal campione azzurro e impegnata in iniziative di solidarietà sociale.

(foto di Davida Ruggieri)