Tragedia fuori dal Del Duca, il racconto della figlia di Durastanti

0
320

ambulanza-del-118-durante-il-soccorsosss

Si svolgono alle 14,30 di martedì pomeriggio nella chiesa di Santa Maria della Visitazione a Castorano i funerali di Alberto Durastanti, 61 anni, il tifoso dell’Ascoli morto sabato per un incidente, cadendo da un ponticello mentre si recava allo stadio.
La figlia Ramona lunedì pomeriggio ha ricevuto il cordoglio del portiere dell’Ascoli Lanni e di altri giocatori bianconeri, che hanno donato ai familiari della vittima una maglia e un pallone. Si valuta di scendere in campo con il lutto al braccio, venerdì sera durante il derby con l’Ancona.
“Prima di cadere nel vuoto probabilmente papà ha avuto un malore, forse un’ischemia”, afferma la figlia Ramona (motivando la sua opinione dalla lettura dei segni sul corpo dello sfortunato papà, ndr).

“Sulla morte di mio padre sono state dette tante inesattezze. Mio padre è arrivato al blocco dello stadio a piedi e non in macchina dopo essere stato alla camera mortuaria per un parente. Aveva in mano il biglietto per la tribuna coperta ma non è stato fatto passare perchè era vietato l’accesso. Papà non ha fatto obiezioni perchè è stato anche lui uno steward ed un ex carabiniere”.
dal Corriere Adriatico

LEGGI LO SFOGO COMPLETO DELLA FIGLIA RAMONA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.