Motomondiale, l’ascolano Romano Fenati archivia una grande stagione

0
59

Migno-Nieto-FenatissQuella appena conclusa è stata per l’ascolano Romano Fenati una stagione oltre ogni aspettativa, con 4 vittorie e un totale di 6 podi. A Valencia, sul circuito “Ricardo Tormo” ha chiuso il primo campionato dello Sky Racing Team VR46 che ha contribuito alla crescita dell’Italia della Moto3, la fucina dei campioni di domani. La squadra, fondata da Sky insieme alla VR46 di Valentino Rossi, ha fatto rinascere il talento di Romano Fenati, fresco vincitore del “Casco tricolore 2014”. Dopo i successi di questa stagione, Romano resterà il primo pilota dello Sky Racing Team VR46 anche nel 2015: l’azzurro ha ritrovato grinta e risultati sulla Ktm nera e blu della nuova squadra. L’impegno di Sky per la valorizzazione del talento ha dato vita a un team che investe nelle potenzialità dei giovani piloti azzurri per contribuire al rilancio del motociclismo italiano. Romano ha vinto ben 4 Gran Premi – Argentina, Spagna (Jerez), Mugello e Aragón – salendo 6 volte sul podio grazie alle vittorie, al secondo posto di Austin a inizio stagione, e a quello di Indianapolis subito dopo la pausa estiva. Inoltre, 3 i suoi giri veloci totali nella stagione in corso: Olanda, Repubblica Ceca e Aragón. Una rinascita, quella di Romano, cominciata sul circuito di Termas de Rio Hondo, terzo appuntamento del Motomondiale: proprio in Argentina Fenati è riuscito a tornare al successo ben 728 giorni dopo la sua prima vittoria (Spagna 2012). Quinto nella classifica mondiale, Romano ha chiuso il campionato 2014 con il suo miglior piazzamento in carriera. I presupposti per un altro grande inizio ci sono tutti: nel 2015, a guidare i piloti dello Sky Racing Team VR46 ci sarà il team manager Pablo Nieto (nella foto insieme a Migno e Fenati). Figlio del pluricampione mondiale Angel Nieto, soltanto un anno fa Pablo ha portato alla vittoria del Mondiale di Moto3 Maverick Viñales,quest’anno in Moto2 e la prossima stagione in MotoGP. Inoltre lo Sky Racing Team VR46 si prepara ad allevare il talento di un’altra promessa del motociclismo italiano. Dal prossimo anno, infatti, Andrea Migno 18enne di Cattolica, sarà il secondo pilota. Importante successo anche per le iniziative digitali ideate per lo Sky Racing Team VR46. In particolare, i circa 60.000 digital-fan tra facebook, twitter e instagram fanno della squadra delle giovani promesse azzurre è il team più social della Moto3.