Nasce LaPilla in Yurta, una rassegna musicale dentro una yurta tipica dell’Asia del Nord

0
56

ASCOLI – “LaPilla in Yurta, performance in natura” è un connubio tra le associazioni LaPilla, Anni Verdi e Aps Vivo. La rassegna nasce dal desiderio di coniugare musica di qualità ad un’esperienza che possa riunire le persone in modo sincero e conviviale. A questo proposito la Yurta è il luogo ideale, uno spazio immerso nella natura che ha un’ energia speciale. Si trova all’interno di Aula Verde, frazione di Castel Trosino. Tre concerti musicali in una location davvero affascinante. Il primo concerto si terrà oggi domenica 21 gennaio: protagonista Folco Orselli, vincitore del premio musicultura 2008. Secondo appuntamento il 28 con Ciccio Zabini e terzo evento, finale, avrà luogo il 4 febbraio con Gnut. Gli spettacoli inizieranno alle 18.

La rassegna presenta un’importante iniziativa: “Porta il tuo strumento”. I partecipanti, portando uno strumento da casa, potranno suonare qualche brano insieme all’artista. Sulla pagina Facebook ‘LaPilla in Yurta, performance in natura’ gli organizzatori pubblicheranno ogni settimana i testi da suonare.

L’ingresso all’evento è riservato ai soci Aps Vivo, con possibilità di tesseramento sul posto o con modulo online al costo di 2 euro (valida per tutte le attività fino a dicembre 2018). Il costo del concerto è di 10 euro e comprende un bicchiere di vino biologico e pane e olio. Per chi desidera fare un aperitivo ‘più grande’ è possibile acquistarlo al costo di 5 euro (piattino di prodotti locali e naturali e bicchiere di vino). Per chi vuole partecipare all’intera rassegna “LaPilla in Yurta”, fatta di tre concerti, il costo complessivo è di 25 euro.

La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata ai numeri 340 2347412 (Davide) oppure 327 8589372 (Marta).

Foto: Cecilia Di Domizio