Nigeriano ucciso, il cordoglio di Castelli e del Vescovo D’Ercole

0
268

Dopo il tragico omicidio a Fermo del nigeriano Emmanuel Chidi Nambdi, anche il sindaco di Ascoli, Guido Castelli e il Vescovo Giovanni D’Ercole si associano al cordoglio per la tragica scomparsa. Il primo cittadino ascolano ricorda che  “Si tratta di un atto di violenza allo stato puro che non trova e non può  trovare nessun tipo di giustificazione- aggiunge Castelli-. Sono profondamente dispiaciuto e addolorato per una morte così cruenta che  colpisce in particolar modo tutta la nostra regione, è una tragedia che ci lascia attoniti e sdegnati”.

Mentre il Vescovo D’Ercole  aggiunge che ” Il mio pensiero va anche all’ aggressore che forse non avrebbe mai inteso giungere a tanto e, pur condannandolo, provo per lui pietà. Rifletto su certe opinioni contro gli immigrati che, anche quando sollevano problemi seri, usano toni sbagliati e inducono alla paura e al rifiuto. Resta il dato incontrovertibile che la nostra società sarà sempre più composta da persone di razza, cultura e religione diverse. Non dobbiamo sforzarci solamente di “sopportare”, ma riconoscere a tutti la dignità e il rispetto senza mai dimenticare che il sangue in tutti ha lo stesso colore e lo stesso valore. La violenza è sempre la sconfitta di tutti, solamente istaurando un clima di tolleranza e di accoglienza anche il violento avrà le armi spuntate. Il perdono e l’amore possono contrastare con successo l’odio e la discriminazione. Questo fatto tragico   ci ricorda amaramente che, se non operiamo per creare un ambiente di fraterna solidarietà, la scelta sbagliata e crudele di un momento può rappresentare la rovina di una vita

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.