Non solo con MasterChef si diventa grandi chef, ecco la Master Class 5 Stelle di Costruire

0
186

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) – È iniziata il 24 gennaio la Master Class 5 Stelle organizzata da Costruire – Centro Studi e Formazione. 5 gli appuntamenti con chef stellati e la loro cucina di alto livello che diventa a portata di mano nei locali dell’Istituto Alberghiero Buscemi di San Benedetto. I partecipanti di tutte le lezioni finora svolte, hanno superato il numero massimo consentito, 30, e sono stati 35, tutti provenienti dal settore food tra Marche e Abruzzo. Era possibile iscriversi all’intero pacchetto della master class o separatamente ai singoli appuntamenti. L’80% ha preferito la prima opzione, e solo il 20% la seconda. 5 lezioni interattive, no show cooking, dove le persone hanno la possibilità di fare pratica con i pregiati ospiti di turno. La scelta del numero di ore e di lezioni non è stato a caso, dato che quest’anno il centro compie 25 anni di attività (5×5=25).


Il primo incontro è stato il 24 gennaio scorso con Pietro Leemann. Il tema era la cucina vegetariana, caratteristica di questo chef. Una filosofia di vita praticata sin da bambino quando andava nell’orto a raccogliere le verdure assieme ai genitori. Ha presentato i piatti “Di non solo pane”, una panzanella con verdure croccanti e cuore di cannellini profumati al wasabi e contrasto di spinaci e lampone; “Passaggio Interiore”, formato da dischi di saraceno e di verza arrostiti con due salse, la prima delicatamente affumicata, la seconda leggermente piccante, carpaccio di topinambur, composta di cavolo rosso e salvia confit; “Sotto una coltre tenue”, pesto di sedano verde, cuori di broccoli e pepe, salsa di pastinaca, castagne, carciofi, cubi di ricotta lievemente affumicata, salvia croccante, melograni nascoste da un manto impalpabile; “Una porta per l’Oriente” con guazzetto di agrumi appena marinati e serviti tiepidi, sorbetto di mandarino, salsa di melograno e profumo di incenso.

Il secondo si è tenuto il 30 gennaio con Cristina Bowerman, artefice di uno stile fusion contemporaneo tradizionale e locale. Dopo 10 anni nel mondo della grafica, impiega la sua creatività in quello della cucina. Segue sempre il suo istinto e il suo amore per la cucina orientale deriva dall’aver collaborato intensamente con un suo collega giapponese. Ha preparato i piatti “Tartare”, tenero filetto di manzo con capperi di Pantelleria, tobiko al wasabi e arancia; “Gnocchetti di patate”; “Bagnacauda all’aglio nero”, pane croccante, ricci di mare e tartufo; “Pesce Bianco con miso”, brodo di zucca e semi misti; Frangipane con salsa ai frutti rossi e gelato allo zenzero. Ha invitato le persone presenti a non stancarsi mai di apprendere e ad allargare sempre i propri orizzonti.

Il terzo è stato il 6 febbraio con Errico Recanati, chef marchigiano. Durante la giornata si è esplorata la “consecutio temporum del cibo”: il ponte di unione tra passato, presente e futuro, tra primitivo e attuale, un rituale culinario esplorativo messa a punto nella sua ricerca del gusto. Il cuoco ha affermato che “ci vogliono mesi per perfezionare una ricetta”. I piatti da lui preparati sono stati: “Ossobuco lattuga e lumache, “Vincisgrassi”, “Brodo di carne marchigiana” con radici, tartufo nero e yogurt, “Crostata di Mele”.

I prossimi incontri saranno lunedì 19 febbraio con Moreno Cedroni di Senigallia e il 27 febbraio con Max Mariola.

Costruire – Centro Studi e Formazione organizza corsi per bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie, gelaterie, gastronomie, negozi di alimentari, pescherie, pasta all’uovo, ambulanti alimenti, macellerie e panifici. Conducono corsi di abilitazione, formazione professionale, competenze personali e fanno servizi alle imprese.
Per ulteriori informazioni sui loro corsi è possibile consultare il loro sito http://www.centrostudieformazione.it/, contattare il numero 0735 757244 o mandare una mail al seguente indirizzo info@centrostudieformazione.it.

Donatella Rosetti