Vittime dell’amianto: anche ad Ascoli arriveranno le pensioni di inabilità

0
202

Il Dipartimento Sicurezza Lavoro dei sindacati Cgil, Cisl e Uil di Ascoli Piceno segnala che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 luglio 2017, il Decreto Ministeriale che stabilisce che potranno accedere alla pensione di inabilità i lavoratori che hanno contratto malattie amianto correlate. Il decreto stabilisce un termine di sessanta giorni per depositare la domanda che scadrà il 16 settembre 2017.

I lavoratori malati potranno quindi accedere alla pensione di inabilità, anche se non si trovino nell’assoluta e permanente possibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa, a condizione, si legge, e che “abbiano almeno 5 anni di anzianità contributiva, e di 3 anni di contributi negli ultimi cinque anni antecedenti la data di deposito della domanda di pensione”.

La norma è importante poichè permette l’immediato pensionamento dei lavoratori esposti e vittime dell’amianto anche per coloro che, pur con le maggiorazioni contributive di cui al comma 7 dell’articolo 13 della legge 257 del 1992, non hanno ancora raggiunto l’età anagrafica e l’anzianità contributiva, che sono state modificate dalla Legge Fornero. I lavoratori interessati possono rivolgersi alle sedi dei Patronati di Cgil, Cisl e Uil di Ascoli.