Ricomincia Logge D’Autore con il misterioso Adriatico esplorato da Navi degli Astri di Mario Vespasiani

0
619

GROTTAMMARE (AP) – Dopo una piccola pausa, dovuta alla manifestazione “Le Notti di San Giovanni e le stelle di Erminia” riprende “Logge d’autore”, manifestazione promossa dall’Associazione Paese Alto Grottammare, che vede un ciclo di artisti esporre sotto il loggiato di Piazza Peretti fino al 5 settembre.

Da giovedì 28 giugno, ore 19.00, fino al 4 luglio, Mario Vespasiani presenterà al pubblico la sua Navi degli Astri. L’uomo di fronte all’infinito, tra sacro ed extra umano, una serie inedita di opere site-specific, che si legano a due fatti significativi, avvolti ancora nel mistero, avvenuti nell’Adriatico a distanza di quasi un millennio. Il primo risale all’avventuroso sbarco del Papa nel 1170, impresso nella memoria comune col nome di Sacra, mentre l’altro è accaduto più di recente, nel 1978 (anno di nascita dell’autore) quando in mare aperto si verificarono ripetuti avvistamenti di sfere luminose e formazioni di alte colonne d’acqua rimasti ancora senza una spiegazione.
Una mostra che per il suo tema si sposa perfettamente con i festeggiamenti della sacra Giubilare che in questi giorni stanno coinvolgendo l’intera cittadina; per l’occasione saranno esposte alcune inedite opere di grande formato ed un arazzo sul quale emerge la galea papale tra gli oleandri. Dopo tutto l’artista ha abituato il suo pubblico ad un’arte complessa ma comprensibile, che sa dialogare sia con gli spazi istituzionali che con i più inusuali contesti, seguendo sempre precise linee geodetiche e geomagnetiche, capaci di mettersi in relazione con le forze invisibili che hanno motivato le opere.

L’apertura della mostra sarà omaggiata con un vernissage in cui interverrà anche Ivan Ceci, scrittore, ricercatore e studioso diufologia, dal 5 luglio in poi l’artista si sposterà nello nuovo spazio 2LAB CONTEMPORARY a pochi metri da piazza Peretti, dove saranno esposti per tutto il periodo estivo, gli studi preparatori.
A seguire Logge d’autore propone la collettiva di Pietro Anelli e Anna Rosa Petrini “I sassi di tesino by ap&arp”; successivamente prenderà il loro posto Sandro Di Vito Antonio che fino al 18 luglio si presenta al pubblico con una mostra dal titolo ”Un’anima nuda”; dal 24 luglio al 1 agosto troviamo invece Aleksandar Markovic con “Moving experience”; Dario De Mercant espone dal 2 all’8 agosto una mostra dal titolo “L’amore dove’ ”, dal 9 al 15 agosto saranno esposte le opere dalla vincitrice dell’estemporanea 2017 per la categoria under 20 Emma Luzietti raccolte in una mostra intitolata “Sogni d’estate”; dal 16 al 22 agosto Eugenio Cellini presenta “Visioni e Paesaggi”; segue una collettiva al femminile firmata Matilde Menicozzi e Cesarina Borraccini “Strade a colori”; a chiudere la manifestazione sarà Silvia Straccia con la sua mostra “Monos”.