Robot, anime e fumetti saranno i protagonisti di Retromania 80, ci sarà anche la mitica K.I.T.T. di Supercar

0
212
KNIGHT RIDER -- Pictured: David Hasselhoff as Michael Knight and K.I.T.T. -- Photo by: NBCU Photo Bank .

GROTTAMMARE (AP) – Per il quinto anno consecutivo torna l’entusiasmante evento nato per celebrare la cultura pop degli indimenticabili anni ’80, divenuto un vero e proprio punto di riferimento per gli irriducibili fan degli anni ’80. Sabato 3 e domenica 4 agosto la storica Piazza Kursaal di Grottammare ospiterà due intense giornate piene di musica e bizzarrie di ogni tipo.
Un programma estremamente ricco che inizierà alle 10:00 di sabato con l’apertura di ben 3 mostre ideate espressamente per RetroMania80: “Robonostalgia su tela”, “Otto Anime 80” e “Anni ’80 a Fumetti”. Saranno allestite presso i locali del Museo dell’Illustrazione Comica e saranno visitabili fino a domenica 11 agosto.
Per tutta la durata dell’evento saranno attivi sia una zona dedicata allo street food che un mercatino a tema nel quale sarà possibile trovare fumetti, videogames, abbigliamento, gadget, musica e memorabilia di ogni tipo. Tante le associazioni che prenderanno parte, come Dimensione Fumetto, partner storico dell’evento, Blow Up, GliAnni80, Fumetti Indelebili, L’Amico Fedele, Child in the 80s, AnimeClick, e il nucleo Star Trek Marche Abruzzo, solo per citarne alcune.
Ci sarà spazio anche per un’analisi della fenomenologia del decennio: “Duri a morire” sarà una piccola conferenza, quattro chiacchiere su cosa resta e cosa è tornato dagli anni ’80 con Gianni Schiuma, Giovanni Re, Massimo Cavozzi. Modererà l’incontro Diego K. Pierini.
Per quanto riguarda i motori, è prevista la partecipazione della mitica K.I.T.T. protagonista del telefilm cult “Supercar”, e ancora un’esposizione di auto storiche del decennio a cura del club La Manovella del Fermano. Senza dimenticare le due ruote, con la partecipazione dei centauri del Team Povelrone al 2% che invaderà la piazza con i propri coloratissimi motorini. Anche moda e bellezza avranno il proprio spazio: oltre all’ormai consueto stand parrucco, gli allievi dell’Accademia Parrucchieri CHA daranno vita alla Beauty Hair Night, una passerella di tagli e look esagerati ispirati agli anni ’80.
Ma come sempre la musica sarà il vero cuore dell’evento. Sabato aprirà le danze Flowing Quartet, una raffinata band specializzata in rivisitazioni acustiche di brani del decennio, in un’atmosfera molto intimistica. La domenica saliranno sul palco i Misfits, il cui repertorio è composto interamente dai sigle dei cartoni animati, Guiomar Serina, mitica cantante dei Cavalieri del Re e tantissimi altri ospiti musicisti. Uno spettacolo fatto di esecuzioni fedeli alle versioni originali, con suoni vintage e strumentazione dell’epoca, grandi successi pop internazionali, intramontabili hit italiane e sigle TV, passando anche per hard rock made in USA, sigle dei cartoni animati, colonne sonore, dance, italo-disco, rigorosamente dal vivo.
A fine concerto un dj set tutta la migliore (e la peggiore) dance, il rock ballabile e la musica elettronica che hanno riempito le discoteche. Il sabato saranno Andrea Caggiani e Dany Vee a far ballare il pubblico. Domenica sarà il turno del dj Alessandro Biocca con il suo inconfondibile furgoncino Volkswagen, ovvero Fatti un giro.
E poi ancora un’ampia area dedicata al retrogaming, videogiochi, film, tornei, cene con menù a tema, schiuma party. Insomma, un’immersione totale nell’atmosfera di quegli anni magici.
L’evento è organizzato da ZAP e l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Grottammare in collaborazione con Associazione Culturale IMPLACABILE Giacomo Antonini.
“L’amministrazione comunale continua a credere in RetroMania80, come ad uno dei più importanti eventi estivi grottammaresi, anche alla luce del crescente successo delle ultime edizioni – affermano il sindaco Enrico Piergallini, l’assessore Lorenzo Rossi e la consigliera delegata Martina Sciarroni -. Un evento complesso e completo, da quest’anno di due giorni, che attraversa la cultura artistica e quella di costume di un decennio controverso, su più linguaggi, dalla musica ai videogames, dall’arte visiva al fumetto, passando per il cinema e il collezionismo. Un grande ringraziamento va a Marco Zap Mignini, ad Antonio Malavolta e all’associazione Implacabile per lo sforzo generoso nel metterlo in piedi”.
L’ingresso è gratuito.