Siglato protocollo d’intesa tra consorzio universitario piceno e consorzio di tutela oliva ascolana Dop, obiettivo la ripresa della coltivazione dei terreni abbandonati

0
153

ASCOLI – È stato siglato questa mattina nella sala “De Carolis e Ferri” di Palazzo Arengo il protocollo d’intesa tra il Consorzio Universitario Piceno e il Consorzio Tutela e valorizzazione Oliva Ascolana del Piceno Dop.
Con l’occasione è stato presentato il progetto strategico che vede la collaborazione dei consorzi ed ha come punte di eccellenza la DOP e l’oliva ascolana (olio, oliva in salamoia ed oliva fritta).
Come affermato dal presidente del CUP Achille Buonfigli, il protocollo è concepito come un “drive economico formidabile”, in quanto prevede la ricerca di partner scientifici di qualità con risorse economiche e umane per la sua realizzazione. Uno dei primi obiettivi è quello di riprendere la coltivazione dei terreni abbandonati.
L’augurio è quello che l’oliva ed il territorio piceno possano affermarsi nel turismo e nell’economia più di quanto non lo siano già.