Tennis Tavolo: VFL Virtus Ascoli, un’altra avventura alla scoperta di nuovi talenti


26 ottobre 2016 - 13:48

di Andrea Ferretti

Ricomincia l’avventura per la VFL Virtus Ascoli, ormai un’istituzione del tennistavolo a livello regionale, e non solo. La società, tra le più antiche d’Italia (affiliata alla Fitet dal 1949) porta nel suo nome la storia del ping pong ascolano. Accanto a Virtus, infatti, compare anche San Giacomo, luogo che riporta a tempi in cui il tennistavolo muoveva i primi passi. Presieduta da Francesco Fratini, la società ha ricominciato l’attività 2016-2017 puntando come sempre su giovani e giovanissimi, ma la palestra nell’ex chiesa di Sant’Andrea di corso Mazzini (Porta Romana) è frequentata anche da genitori e nonni dei più piccoli, anche loro giocatori nelle squadre che disputano i campionati regionali di C2 e D2.

claudio

Claudio Fratini è da anni uno dei punti di forza della VFL Virtus-San Giacomo Ascoli

La squadra che milita in C2 è composta dallo stesso Francesco Fratini (foto in alto), dal figlio Claudio, Riccardo Matricardi e Mario Filipponi. Due invece le formazioni protagoniste nel campionato di D2. Racchette affidate a Alessandro Cappelli, Giulio Cantalamessa, Luigino Leopardi, Marco Leli, Elisabetta Virgulti, Federico Castelli, Riccardo Camaioni, Sandro Simonetti, Mauro Ruggeri.

tennistavolo-virtus11A curare il vivaio ci pensano Francesco Fratini, Mario Filipponi, Mimì Bernardini e Marco Virgulti che si ritrovano a Sant’Andrea con i piccoli pongisti ogni martedì e giovedì dalle ore 16,30 alle 18. Info: 380.3011422.