Terremoto, ad Ascoli dopo 7 anni rispunta il volantino che ringrazia Sant’Emidio

0
183

Gli ascolani sono notoriamente legati al proprio patrono Sant’Emidio, il Santo protettore dai terremoti al quale in molti si rivolgono soprattutto in questi giorni di continue scosse e di paura. Una devozione che spesso supera i confini della Diocesi di Ascoli  fino a raggiungere territori lontanissimi dalla città marchigiana. Non a caso Sant’Emidio è patrono (o compatrono) di molte altre città italiane e sparse per il mondo.

Così come fecero nel 2009, dopo il terremoto di L’Aquila, i ragazzi  de “Lu Spiazz de Ventura” (al secolo Piazza San Tommaso) hanno realizzato un volantino dedicato al Patrono di Ascoli. Lo hanno diffuso in tutta la città e in alcuni punti, incredibile ma vero, hanno perfino trovato intatto quello affisso sette anni fa. C’è anche una dicitura in dialetto ascolano che, tradotta, significa: “Grazie a te, stiamo in piedi”.

AscoliLive.it