Vicenza-Ascoli, Aglietti: “Cacia sta bene. Vogliamo tenerli sotto di noi”


17 febbraio 2017 - 12:35

L'Ascoli parte per il Veneto consapevole del proprio momento positivo. Ma Alfredo Aglietti tiene alta la guardia:"Domani per noi è uno scontro diretto e già non perdere sarebbe un grande risultato perché manteniamo una diretta concorrente lontana da noi. L'importante nel calcio è non fare passi indietro anche se dopo due partite vicini si è stanchi fisicamente e mentalmente. Io credo che il Vicenza, al di là del momento che vive adesso, abbia un organico davvero importante con esperienza e qualità".

Tranne Mengoni squalificato, tutti disponibili:"Cacia sta rientrando e lo vedo carico, sia al livello di testa che fisicamente. Bianchi sta accrescendo la sua condizione e andrà in panchina così come Cacia, saranno utili a partite in corso. Giorgi ha preso una botta che è ancora da valutare nelle prossime 24 ore. Un giocatore così, in Serie B, se sta così bene ed è tranquillo può fare davvero la differenza. Le scelte dipendono anche dall'avversario, da dove dobbiamo attaccare e come dobbiamo difendere. Potrei pensare anche ad un centrocampo a tre, ma oltre al modulo servono i concetti". Siamo arrivati a 1 risultati utili consecutivi: "Da Agosto che dico che al squadra sta crescendo, una squadra che non è composta solo da giovani ma anche di tanti senatori che aiutano questi ragazzi a crescere e stanno facendo una stagione davvero importante. Noi, il mio staff e la squadra, cerchiamo di mantenere una costanza per tutto l'arco del campionato. Bentivegna? Ha fatto benino ma può fare di più. Io voglio che riceva palla tra le linee ma a lui piace legare gioco abbassandosi un po' troppo in certi momenti".

Matteo Rossi