I vini del Piceno presenti al Vinitaly. Si punta ai grandi mercati esteri

0
338

I vini del Piceno pronti a sbarcare nuovamente al Vinitaly di Verona, che partirà domenica. Da sempre vetrina di eccellenza per i prodotti vitivinicoli italiani ma non solo, l’evento veronese è il più importante nel settore vitivinicolo in Italia.

In campo ci sarà il Consorzio di tutela dei vini Piceni e come ricorda il Presidente del CdA del Consorzio ,Giorgio Savini, “Bisogna conoscere le problematiche per capire dove migliorare. per noi il Vinitaly sarà molto impegnativo e saremo in 34 a Verona. Il Consorzio lavora per il territorio e quando facciamo qualcosa lo facciamo per tutti”.

Il periodo non certo felice del territorio a causa del terremoto e del maltempo non ha giovato a nessuno ma “Le aziende del vino non si piangono addosso ma lavorano sempre senza fermarsi. Abbiamo investito due milioni nella promozione solo nel 2016 e stiamo investendo su mercati quali Usa e Cina malgrado l’anno molto impegnativo e i timori in relazione ai futuri provvedimenti dell’amministrazione Trump. Tra i prossimi eventi vorremmo fare un giornata in vigna per far vedere come nasce il vino. Nel Piceno e nel Fermano si produce il 51% del vino regionale e quindi siamo parte fondamentale di tutto il settore e del territorio regionale”.

Da non dimenticare la notevole presenza di produzioni biologiche (circa il 70% tra le più alte del panorama nazionale)) e dell’accoglienza legata all’attività vitivinicola. Il fatturato si aggira intorno ai 50 milioni di euro di cui il 50% legato all’attività vitivinicola. Il Consorzio rappresenta l’85% della produzione della DOCG di Offida, della DOP Falerio e il 78% della DOP Rosso Piceno.

Cristiano Pietropaolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.