sabato, Settembre 30, 2023
HomeSpettacolo e GossipArmie Hammer, nessun processo per violenza sessuale: la decisione sull'attore

Armie Hammer, nessun processo per violenza sessuale: la decisione sull’attore

Armie Hammer non dovrà affrontare alcun processo per violenza sessuale, come riporta The Guardian.

L’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles non procederà con le accuse a causa della “complessità del rapporto” tra accusatore e attore.

Armie Hammer, la decisione sull’attore dopo le accuse di stupro

L’attore Armie Hammer non dovrà affrontare alcun processo nel caso di violenza sessuale intentato contro di lui nel 2021.

La star di The Social Network è stata accusata di stupro e comportamento violento da una donna con cui aveva una relazione a fasi alterne da quattro anni.

L’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles ha deciso di non portare avanti il ​​caso dopo un’indagine approfondita.

I pubblici ministeri hanno condotto un esame estremamente approfondito, e hanno stabilito che in questo momento non ci sono prove sufficienti per accusare il signor Hammer di un crimine“, ha detto l’ufficio.

In qualità di pubblici ministeri, abbiamo la responsabilità etica di accusare solo i casi che possiamo provare oltre ogni ragionevole dubbio… A causa della complessità della relazione e dell’incapacità di testimoniare un incontro sessuale non consensuale e forzato, non siamo in grado di testimoniare il caso oltre un ragionevole dubbio”.

L’accusatrice, nota come Effie, aveva denunciato l’attore alla polizia nel febbraio 2021 dopo aver affermato di averla violentata nel 2017 e di averla sottoposta ad abusi in altre occasioni. “Pensavo che mi avrebbe ucciso“, ha detto durante una conferenza stampa.

L’ammissione dell’attore: “Non l’ho mai imposto

Le affermazioni dell’accusatrice sono arrivate in mezzo a una raffica di altre storie che coinvolgono Armie Hammer. Compresa l’ammissione per il suo interesse per il mondo della BDSM.

Da allora l’attore ha ammesso che si è comportato come “uno stron*o“, ma che le relazioni erano consensuali.

Ogni singola cosa è stata discussa in anticipo“, ha detto in un’intervista con Air Mail. “Non l’ho mai imposto a qualcuno inaspettatamente. Mai“. Il suo avvocato ha definito le accuse di Effie “ricerca di attenzione e sconsiderate“.

Nella sua recente intervista, Hammer ha ammesso: “Ho avuto uno stile di vita molto intenso ed estremo. Radunavo queste donne, le portavo dentro – in questo vortice di viaggi, sesso, droghe e grandi emozioni – e poi, non appena avevo finito, le lasciavo e passavo alla donna successiva“.

Ha anche affermato di essere stato abusato sessualmente da un pastore all’età di 13 anni, cosa che crede abbia portato al suo interesse per il BDSM poiché si sentiva “impotente” in quel momento.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli