Ascoli Picchio, novanta minuti di pura passione

0
395
Agenzia Foto Spot
Agenzia Foto Spot
L’esultanza dei bianconeri dopo un gol di Mengoni – Agenzia Foto Spot

Novanta minuti più recupero per dimostrare di essere vivo, di avere ancora benzina nel serbatoio e di poter chiudere la stagione, almeno, combattendo. Questi gli obiettivi del Picchio nella gara di oggi con la Pro Piacenza. Obiettivi riassumibili in un concetto: vittoria. La stessa, conquistata fin ora sedici volte, che ha tenuto i bianconeri in cima alla classifica per cinque mesi ma che manca da ben quattro settimane. Berrettoni e compagni non hanno alternative: solo un successo può smentire quella che è, per tutti, più di un’impressione. Cioè, che l’Ascoli sia una squadra inesorabilmente bollita.

Oggi comunque, a scanso di equivoci, il Picchio ritrova tre elementi chiave: il fantasista Grassi, l’esterno Mustacchio e bomber Altinier. Non mancheranno le defezioni: gli squalificati Avogadri, Cinaglia, Pelagatti e Tripoli, oltre agli infortunati Perez e Altobelli. L’undici che scenderà in campo sarà tuttavia più che competitivo. Non resta che attendere, dunque, e sperare che Petrone e i suoi riescano a smentire le previsioni. E attesa c’è anche in relazione al comportamento del pubblico, e in particolare della curva Sud, dopo le parole al vetriolo di Bellini, che in modo non troppo velato ha minacciato di abbandonare il progetto Ascoli Picchio se si verificheranno altri episodi violenti.

dal Resto del Carlino – Gigi Mancini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.