Il 14 maggio c’è “Un calcio al sisma”, un torneo per sostenere le zone colpite dal sisma

0
704

Un torneo interforze per dare una spallata al terremoto e sostenere le popolazioni duramente colpite nei mesi scorsi dal terribile evento che ha sconvolto l’intera regione Marche. “Un calcio al sisma” è il nome della manifestazione che domenica 14 maggio, presso il palazzetto dello sport di Monticelli, vedrà scendere in campo otto formazioni composte da rappresentati delle Forze dell’Ordine, Volontari della Croce Verde ed altri corpi statali che hanno accettato di buon grado di mettersi in gioco per spirito sportivo e di solidarietà. Il torneo, che andrà in scena in un’unica giornata dalle 9 di mattina alle 18, è stato ideato e coordinato dalla Trementozzi Eventi Comunicazione e da Carlo Angeletti, morrovallese doc ma ascolano di adozione, che hanno volutamente fare qualcosa per dare un piccolo contributo a chi, da mesi, sta soffrendo a causa del terremoto. Un evento che, vista la finalità benefica, ha trovato riscontro nell’Amministrazione Comunale di Ascoli, nella persona del Sindaco Guido Castelli e dell’Assessore allo Sport Massimiliano Brugni, che hanno concesso il Patrocinio gratuito e stanno sostenendo la lodevole iniziativa. Sette le squadre che hanno comunicato la loro adesione al momento, mentre per l’ultimo posto disponibile i lavori sono in stato avanzato. Hanno già detto di sì Dronken Piraten, Croce Rossa, Misericordia, Croce Verde e Polizia di Stato di Ascoli Piceno, Croce Bianca Val Vibrata e Croce Verde Monte San Giusto.

Le squadre saranno suddivise in due gironi all’italiana da quattro squadre, con gare di sola andata della durata totale di venti minuti e tutte, al termine del turno di qualifiicazione, giocheranno un’ulteriore gara per stabilire la posizione finale di classifica, a partire dalle prime due classificate di ogni griglia che si contenderanno la vittoria
finale.

Partner dell’evento il comitato CSEN di Ascoli Piceno, nella persona del presidente Ugo Spicocchi, insieme agli sponsors che hanno reso possibile il tutto: Prince Sport, Cirix, Grafiche Tacconi, Acqua & Sapone, Parrucchieria Pink, Pizzeria-Pub Da Bruno e Vittoria Ristorante.Durante la giornata del torneo saranno messi a disposizione dei punti di raccolta fondi, che andranno a finanziare alcuni progetti nelle zone colpite dal sisma, mentre in precedenza sarà possibile lasciare una propria donazione presso i punti aderenti all’iniziativa: Caffè del Corso in Corso Mazzini 94, Poste Store di via Dino Angelini e Ristorante Il Peperoncino di via di Vesta 28.

“Nel momento stesso in cui Carlo ci ha proposto l’evento non ci abbiamo pensato un attimo e abbiamo dato la nostra disponibilità all’organizzazione – dice Emanuele Trementozzi della TEC – In un momento di grande difficoltà come questo è bene che ognuno faccia la sua parte e aiuti, come può, le popolazioni duramente colpite dal terremoto. Ci tengo a sottolineare come l’intero evento sia scopo esclusivamente benefico e non preveda utili per gli organizzatori, che stanno provvedendo alla copertura delle spese vive e doneranno ogni singolo centesimo eccedente al progetto di Arquata del Tronto. Sarà una grande giornata di sport, amicizia e solidarietà e invitiamo tutti,
non solo gli ascolani, a partecipare”.“Credo che tutti noi abbiamo un dovere morale di solidarietà verso chi ha perso tutto ed è costretto a ripartire da zero – ha detto Carlo Angeletti – E credo anche che lo sport, con i suoi valori e la sua grande forza trainante, possa aiutarci nel nostro scopo benefico. Sarà una giornata divertente ed emozionante, speriamo di raccogliere quanto più possibile per dare una mano concreta ai nostri fratelli ascolani. Ci tengo a ringraziare con il cuore due persone molto importanti per la riuscita dell’evento: Leila Caringola che si è occupata della grafica e Claudia Malinconico che ha coordinato l’intera attività logistica”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.