Grande successo per il musical Guys and Dolls targato Fly Communications

0
1088

Con questo weekend si è concluso un percorso lungo e articolato per la Fly Communications, quello che ha portato all’allestimento del musical Guys and Dolls per le due serate del 25 e del 26 gennaio presso il teatro Ventidio Basso.

La prova era ardua per la compagnia: uno show integrale (diritti acquisiti dall’International Music Theatre di New York e Londra) e complesso, con musiche e ritmi stile Broadway che fanno assaporare la vera essenza del musical, coreografie curate da Brian Bullard, regia di Christian Mosca, un’orchestra di trentuno elementi diretti dal maestro Giuseppe Lori.

Di sfide da superare la Fly ne aveva parecchie: non è così usuale avere un’orchestra a sostegno di un musical in Italia e la Fly può essere ben orgogliosa di essere stata una delle pochissime compagnie che si è confrontata con una prova simile.

Due ore e mezza di spettacolo, con un teatro pieno, concentrato e attivo, in cui l’attenzione è tenuta sempre alta dalla bravura degli elementi che gestiscono il palco con disinvoltura e con l’instancabile tenacia di chi sul palco non si vede, ma lavora sodo per rendere anche un minimo particolare indimenticabile.
Il pubblico, entusiasta dello show, non ha risparmiato commenti positivi e ha mostrato di attendere, appena uscito dal foyer, il prossimo evento della compagnia, certo di assistere sempre ad uno spettacolo senza eguali.

A fronte di questo successo, la Fly può essere molto felice del risultato raggiunto e concludere con emozione il suo quindicesimo anno di attività, aprendosi al sedicesimo con le stesse fiamme negli occhi che si sono viste sul palcoscenico.

Il segreto della Fly Communications è proprio questo, mantenere viva quella fiamma che alberga in ciascuno di noi, farla crescere attraverso la stretta di mani unite e lo sguardo di occhi indirizzati tutti verso il medesimo scopo. Anche con occhi e mani di persone che non ci sono più: toccante è stata la dedica a Silvia Perla, truccatrice e parte importante dell’associazione, venuta a mancare pochi giorni prima del debutto.

A lei per prima e a tutti coloro che hanno contribuito a questo successo vanno i più sinceri ringraziamenti della Fly Communications e la promessa che ritorneremo, più forti che mai, pronti a stupirvi sempre un po’ di più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.