domenica, Maggio 19, 2024
HomeNewsHarry e Meghan sembravano nervosi, dice il tassista di New York

Harry e Meghan sembravano nervosi, dice il tassista di New York

Un tassista di New York City che ha guidato Harry e Meghan, il Duca e la Duchessa del Sussex, per circa 10 minuti martedì notte mentre cercavano di scrollarsi di dosso i fotografi ha detto che la coppia era chiaramente nervosa durante il breve viaggio.

Sukhcharn Singh, che si fa chiamare Sonny, ha detto alla BBC di averli prelevati in un distretto di polizia locale a Midtown Manhattan.

Il portavoce di Harry e Meghan ha dichiarato in una dichiarazione che la coppia ha sopportato un “inseguimento implacabile” che è durato per più di due ore.

Ma il signor Singh, che ha assistito a una parte del dramma, non ha caratterizzato la sua guida come un pericoloso inseguimento da parte dei paparazzi.

Vestito con una camicia blu navy e parlando con i giornalisti fuori dalla casa della sua famiglia nel Queens, il signor Singh ha descritto la corsa alla notizia.

La fuga di Harry e Meghan: il racconto del tassista

“Ero sulla 67th Street e poi la guardia di sicurezza mi ha chiamato. La prossima cosa che sai, il principe Harry e sua moglie stavano saltando sul mio taxi”, ha detto.

“Siamo stati bloccati da un camion della spazzatura e all’improvviso sono arrivati ​​i paparazzi e hanno iniziato a scattare foto”. Harry e Meghan stavano per condividere la loro destinazione, quando la guardia di sicurezza ha chiamato per tornare al distretto di polizia.

“Sembravano nervosi, penso che fossero inseguiti per tutto il giorno o qualcosa del genere”, ha detto Singh. “Erano piuttosto nervosi, ma la guardia di sicurezza, c’era lui.”

In una dichiarazione, il portavoce di Harry e Meghan ha affermato di aver vissuto un “inseguimento in macchina quasi catastrofico” martedì. La polizia di New York ha confermato un incidente e ha affermato che numerosi fotografi “hanno reso il loro trasporto impegnativo”.

La ricostruzione delle dinamiche dell’inseguimento

La coppia era a New York per partecipare a una cerimonia di premiazione – i Ms Foundation Women of Vision Awards – insieme alla madre di Meghan, Doria Ragland.

Quando sono stati inseguiti dopo essere andati via, ha detto il portavoce, hanno cercato di mettersi al riparo dai paparazzi recandosi in una stazione di polizia di Manhattan, dove il signor Singh li ha prelevati.

Per almeno i pochi minuti che sono stati nell’auto del signor Singh, non ha creduto che fossero in pericolo.

“Non penso che sia vero, penso che sia tutto esagerato e cose del genere. Non leggere troppo in questo”, ha detto Singh della dichiarazione. In seguito ha aggiunto “deve essere successo prima” che salissero sul suo taxi.

“New York City è il posto più sicuro dove stare”, ha continuato. “Ci sono stazioni di polizia, poliziotti ad ogni angolo, non c’è motivo di aver paura a New York”.

I paparazzi non sono stati aggressivi durante il suo viaggio, ha detto.

“Erano dietro di noi. Voglio dire, sono rimasti sopra di noi, era praticamente tutto, non era altro. Si sono tenuti a distanza.”

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli