sabato, Maggio 25, 2024
HomeSpettacolo e GossipLewis Capaldi: problemi sul palco ma il pubblico lo aiuta a finire...

Lewis Capaldi: problemi sul palco ma il pubblico lo aiuta a finire la performance

Lewis Capaldi ha lottato per completare il suo set di Glastonbury sabato sera, con problemi vocali che lo hanno reso quasi incapace di cantare le sue ultime canzoni.

Lo spettacolo doveva essere un ritorno, dopo che Capaldi ha cancellato tre settimane di spettacoli per “riposarsi e riprendersi” tra le preoccupazioni per la sua salute.

Ma nonostante la calorosa accoglienza da parte della folla, la sua voce ha rapidamente vacillato e ha lasciato il palco con aria abbattuta.

“Glastonbury, mi dispiace davvero”, ha detto. “Sono un po’ seccato con me stesso.”

Il pubblico gli ha prestato il proprio supporto vocale, invitandolo e cantando a squarciagola le parole. Volevano che sapesse che andava bene, che erano lì per lui.

È stata una meravigliosa dimostrazione comune sia dello spirito di Glastonbury, sia del genuino affetto del pubblico per Capaldi, che ha camminato sul palco, cantando quando poteva e ammirando il panorama.

Alla fine del set, la star ha suggerito che avrebbe dovuto prendersi più tempo lontano dalla vita pubblica per riprendersi.

Lewis Capaldi si prende una pausa dalla musica

“Sento che mi prenderò un’altra piccola pausa nelle prossime due settimane. Quindi probabilmente non mi vedrai molto per il resto dell’anno, forse anche.

“Ma quando tornerò e quando ti vedrò, spero che tu sia ancora pronto a tenerci d’occhio.”

Mentre la sua band suonava Someone You Love, il cantante è rimasto in gran parte in silenzio, con la folla che lo portava con sé in un’ondata affettuosa di sostegno,

“Ho davvero sognato di farlo”, ha detto mentre se ne andava. “Se non riuscirò mai più a farlo, questo è stato abbastanza.”

Il cantante è stato straordinariamente coraggioso nel discutere le sue lotte con l’ansia e le pressioni della fama.

L’anno scorso, ha annunciato che gli era stata diagnosticata la sindrome di Tourette, e di recente è apparso in un candido film Netflix che documentava i suoi problemi di salute mentale.

“Quando ho un attacco di panico, mi sembra di impazzire, completamente disconnesso dalla realtà”, ha detto al regista, Joe Pearlman. “Non riesco a respirare. Non riesco a sentire il respiro che entra. Mi gira la testa. Sento che mi sta succedendo qualcosa alla testa. Sto sudando.

“La cosa importante per me è che ora mi sentirò sempre così, questo sono io.”

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli