sabato, Maggio 18, 2024
HomeMotoriTesla, vendite record nel secondo trimestre

Tesla, vendite record nel secondo trimestre

Il secondo trimestre dell’anno ha fatto registrare un netto aumento delle vendite di Tesla, secondo quanto riportato dal New York Times.

Tale aumento sarebbe dovuto alla domanda di carburante per i crediti d’imposta, incentivi e riduzioni di prezzo che hanno reso le auto elettriche più economiche rispetto ai modelli a benzina comparabili. L’azienda, però, deve affrontare una crescente concorrenza in Cina, un mercato chiave.

Boom di vendite di Tesla nel secondo trimestre: il motivo

Le vendite di Tesla sono aumentate del 10% meglio del previsto nel secondo trimestre. Questo perché la società guidata da Elon Musk ha beneficiato di incentivi governativi e riduzioni di prezzo, che hanno reso le sue auto elettriche meno costose rispetto ai modelli a benzina comparabili.

Tesla ha consegnato 466.000 veicoli da aprile a giugno, rispetto ai 423.000 veicoli del trimestre precedente, ha dichiarato la società domenica.

Rispetto all’anno precedente, le vendite nel secondo trimestre sono aumentate dell’83%. L’azienda ha inoltre ampliato la produzione nei nuovi stabilimenti di Austin, in Texas, e vicino a Berlino.

I dati di vendita hanno superato le stime degli analisti di Wall Street. E hanno dimostrato che Tesla è stata in grado di superare l’effetto dei tassi di interesse più elevati, che aumentano i pagamenti mensili per le persone che acquistano auto a credito.

In aumento le vendite di veicoli negli USA

Tesla è stata la prima delle case automobilistiche a riportare i suoi numeri di vendita. Le vendite della maggior parte dei principali marchi automobilistici sono aumentate notevolmente nell’ultimo trimestre, affermano gli analisti.

La catena di fornitura è migliorata, rendendo più facile per le case automobilistiche ottenere i componenti e per gli acquirenti trovare le auto che desiderano.

Gli analisti di Cox Automotive prevedono che le vendite di nuovi veicoli negli Stati Uniti aumenteranno di oltre l’8% quest’anno a partire dal 2022.

Le regole entrate in vigore quest’anno hanno consentito agli acquirenti di veicoli Tesla di beneficiare di $7.500 in crediti d’imposta federali.

Con il credito, la berlina Model 3 meno costosa viene venduta per meno di $33.000, più economica di berline di lusso simili vendute da Mercedes-Benz e BMW che funzionano a benzina e in linea con le auto del mercato di massa.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli