martedì, Maggio 21, 2024
HomeSpettacolo e GossipBeatles, la loro musica non muore mai: l'annuncio epocale che stravolge i...

Beatles, la loro musica non muore mai: l’annuncio epocale che stravolge i fan!

Il brano inedito dei Beatles intitolato “Now and Then” è finalmente prossimo alla sua uscita, fissata per il 2 novembre. Paul McCartney, Ringo Starr e le vedove di John Lennon e George Harrison, come riporta il Corriere della Sera, hanno infatti svelato con grande entusiasmo il titolo e la data di pubblicazione del nuovo pezzo, scritto proprio da Lennon.

Beatles, spunta una canzone inedita prossima all’uscita

Questa canzone sarà particolare, perché, secondo le loro parole, rappresenterà il “gran finale” dei Beatles, l’ultimo canto del gruppo. I quattro artisti, insieme alle loro famiglie, hanno ufficializzato la data di pubblicazione di “Now and Then”, una canzone mai sentita prima, recuperata dagli archivi. Questo emozionante brano sarà lanciato alle 15 di giovedì 2 novembre e sarà incluso nella doppia raccolta intitolata “The Beatles 1967-1970”, conosciuta anche come “blu”, che verrà ripubblicata in occasione di questo evento insieme alla già celebre “The Beatles 1962-1966”, comunemente chiamata “rossa”.

La storia di questo brano risale alle registrazioni realizzate da John Lennon stesso durante la sua permanenza a New York, nel Dakota Building, dove fu tragicamente assassinato da Mark Chapman nel 1980. Nel 1994, la vedova di Lennon, Yoko Ono, inviò delle demo delle canzoni incise al pianoforte da John a Paul. Queste registrazioni includevano, oltre a “Now and Then”, anche “Free as Bird” e “Real Love”, che furono pubblicate successivamente come parte del progetto “Anthology”, e altro materiale ancora. I Beatles avevano iniziato a lavorare anche su questa canzone. Tuttavia sembra che George, come Paul aveva raccontato anni fa, non fosse convinto e l’abbozzo del brano, che includeva solo un ritornello, fu messo da parte.

Il progetto per recuperare la voce di Lennon e la chitarra di Harrison

L’anno scorso, Paul McCartney e Ringo Starr hanno ripreso in mano la voce di John Lennon, che circolava già informalmente su internet. Per completare il brano, è stata recuperata anche la chitarra di George Harrison dagli archivi del 1995. Ringo ha nuovamente suonato la batteria, mentre Paul ha dato il suo contributo con il basso, la chitarra e il pianoforte. L’orchestra e i cori che accompagnano il brano provengono dalle celebri session di registrazione di brani come “Here, There And Everywhere”, “Eleanor Rigby” e “Because”. L’intera produzione è stata affidata a Giles Martin, figlio di George e erede del suo ruolo nella supervisione artistica dei progetti dei Beatles.

Quest’estate, è stato Paul stesso a annunciare l’arrivo di un brano inedito dei Beatles, e l’accenno all’utilizzo dell’intelligenza artificiale aveva fatto preoccupare i fan. Tuttavia, l’AI è stata utilizzata non per ricreare un Lennon virtuale, ma solo per pulire e isolare la sua voce. La stessa tecnologia era stata utilizzata da Peter Jackson per ripulire le voci nel documentario “Get Back” uscito l’anno scorso.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli