sabato, Maggio 25, 2024
HomeSportLuis Rubiales si dimette da presidente della Federcalcio spagnola dopo il bacio...

Luis Rubiales si dimette da presidente della Federcalcio spagnola dopo il bacio a Jenni Hermoso

Il presidente della Federazione calcistica spagnola Luis Rubiales si è dimesso dalla carica in seguito alle critiche per aver baciato l’attaccante della Spagna Jenni Hermoso durante la cerimonia di presentazione della finale della Coppa del Mondo femminile.

La Hermoso ha detto che il bacio dopo che la Spagna ha battuto l’Inghilterra non è stato consensuale. Martedì scorso, infatti, ha presentato una denuncia legale.

Rubiales ha comunicato in un comunicato di aver presentato le sue dimissioni al presidente ad interim della federazione Pedro Rocha.

Ha affermato di non poter continuare il suo lavoro. Il 46enne si è dimesso anche dalla carica di vicepresidente del comitato esecutivo della Uefa.

Luis Rubiales: baci non consensuali e calcio

Le conseguenze del bacio hanno travolto il calcio spagnolo nelle ultime settimane e hanno messo in ombra la vittoria della Spagna alla Coppa del Mondo. Nel mentre Rubiales ha ignorato le ripetute richieste di dimissioni.

Venerdì, un pubblico ministero ha presentato una denuncia all’Alta Corte spagnola in seguito alla testimonianza di Hermoso. La denuncia contro Rubiales è per violenza sessuale e coercizione.

Rubiales ha affermato che il bacio era “reciproco e” consensuale “. Tuttavia, ma era stato provvisoriamente sospeso dalla Fifa, l’organo di governo mondiale del calcio.

Dopo la rapida sospensione effettuata dalla Fifa, oltre al resto dei procedimenti aperti contro il presidente, per Rubiales è diventato evidente che non sarebbe potuto tornare al suo posto.

Tuttavia, Luis Rubiales ha detto che spera che la sua partenza possa rafforzare la candidatura congiunta della Spagna con Marocco e Portogallo per ospitare la Coppa del Mondo 2030.

Ha aggiunto: “Ho fiducia nella verità e farò tutto ciò che è in mio potere per prevalere.

Il presidente Rubiales ha dichiarato che la sua famiglia ha subito gli effetti di un’eccessiva persecuzione, oltre a tante falsità.

Ma sono circa 81 giocatori della Spagna, compresi tutti i 23 vincitori della Coppa del Mondo, ad aver dichiarato che non giocheranno più per la nazionale finché Rubiales sarà al suo posto.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli