sabato, Aprile 13, 2024
HomeSenza categoriaMancini: perché solo poche persone usano la mano sinistra?

Mancini: perché solo poche persone usano la mano sinistra?

Il mondo è stato creato per i destrimani, ma cosa succede a coloro che non appartengono alla maggioranza? Secondo il Left Handers Club, solo il 10% della popolazione mondiale è mancina. Questo tratto insolito, che ha una storia di discriminazione e stereotipi negativi, continua a suscitare curiosità e interesse. Ma perché ci sono così poche persone mancine? E quali sono le difficoltà che incontrano nel mondo di oggi? Scopriamo insieme le risposte a queste domande e approfondiamo il mondo affascinante dei mancini.

Quanti sono i mancini nel mondo?

Nel mondo ci sono quasi un miliardo di mancini, ma cosa c’è dietro questo tratto insolito? Secondo recenti studi, l’8-15% della popolazione mondiale è composta da persone mancine, con una media del 10-12%. Questo significa che, su una popolazione di 7,6 miliardi, ci sono ben 836 milioni di mancini. Ma c’è di più: uno studio del 2008 ha dimostrato che il 23% in più di mancini sono maschi rispetto alle donne.

Perché la maggioranza delle persone è destrimana?

La risposta potrebbe risiedere nel nostro cervello e nella sua struttura.

Secondo Jason Goldman, esperto di neuroscienze, l’emisfero sinistro del cervello controlla ampiamente la parte destra del corpo, compresa la mano.

È stato solo circa 1,5 milioni di anni fa che gli strumenti trovati in Kenya hanno dimostrato l’esistenza di una preferenza per la mano destra tra gli esseri umani. E proprio in quel momento, si ritiene che la lingua si sia sviluppata negli esseri umani, con l’emisfero sinistro che elabora le abilità linguistiche. Questa coincidenza ha portato alla teoria dell’Homo loquens, secondo cui la destrezza della mano destra potrebbe essere un effetto collaterale dell’evoluzione del linguaggio.

Perché alcune persone sono mancine?

Il cervello dei mancini è organizzato in modo diverso rispetto alla maggioranza delle persone. Questo non è necessariamente una cosa negativa. Secondo lo psicologo Chris McManus dell’University College di Londra, i mancini sono molto più variabili nel modo in cui organizzano il loro cervello. Tale variazione potrebbe portare a talenti unici, che le persone destrimane non possiedono.

La sua impressione personale è che i mancini siano entrambi più talentuosi e soffrano di deficit, ha spiegato McManus alla BBC. Tuttavia, non tutti gli esperti sono d’accordo.

Dorothy Bishop, professoressa di neuropsicologia dello sviluppo all’Università di Oxford, ha dichiarato che i mancini potrebbero avere un modo leggermente insolito di organizzare il proprio cervello e che questo potrebbe portare a un’abilità che le persone destrimane non hanno.

Nel corso degli anni, ci sono state molte affermazioni sul mancinismo, tra cui la correlazione con disabilità come la dislessia e l’autismo. D’altra parte, ci sono stati attributi positivi: si sostiene che architetti e musicisti abbiano maggiori probabilità di essere mancini.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli