venerdì, Aprile 12, 2024
HomeSpettacolo e GossipRussell Brand: gravi accuse colpiscono l'attore comico

Russell Brand: gravi accuse colpiscono l’attore comico

Russell Brand sta affrontando accuse di stupro, aggressioni sessuali e abusi emotivi da un periodo di sette anni.

Si dice anche che l’attore e comico si sia comportato in modo inappropriato al lavoro durante l’apice della sua fama, spogliandosi, facendo commenti sessuali e agendo in modo aggressivo.

Brand nega le accuse, rivelate in un’indagine congiunta del Sunday Times, del Times e di Dispatches di Channel 4, e afferma che le sue relazioni sono state “sempre consensuali”.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le accuse mosse contro l’attore.

Russell Brand: le accuse

Quattro donne denunciano violenze sessuali tra il 2006 e il 2013.

Una donna sostiene che Brand l’ha violentata senza preservativo contro un muro nella sua casa di Los Angeles. Dice che Brand ha cercato di impedirle di andarsene finché lei non gli ha detto che sarebbe andata in bagno. È stata curata in un centro antiviolenza lo stesso giorno, cosa che il Times afferma di aver confermato tramite le cartelle cliniche.

Una seconda donna, nel Regno Unito, sostiene che Brand l’ha aggredita quando lui aveva poco più di 30 anni e lei ne aveva 16 e andava ancora a scuola. Lei sostiene che lui la chiamava “la bambina” durante una relazione emotivamente violenta e di controllo. Guardando indietro, dice, “si è comportato come un toelettatore”.

Una terza donna afferma che Brand l’ha aggredita sessualmente mentre lavorava con lui a Los Angeles. Afferma di aver ripetutamente detto a Brand di lasciarla andare, e quando alla fine ha ceduto era “super arrabbiato”. Dice che lui ha minacciato di intraprendere un’azione legale se avesse raccontato a qualcun altro le sue accuse.

Infine, la quarta donna ha affermato di essere stata aggredita sessualmente da Brand nel Regno Unito e di essere stato violento fisicamente ed emotivamente nei suoi confronti.

L’attore ha affermato di ritenere di essere stato oggetto di un “attacco coordinato” e che avrebbe esaminato la questione perché era “molto, molto grave”.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli