lunedì, Aprile 22, 2024
HomeSpettacolo e GossipTom Holland e la spider-chat: la chat di gruppo con Andrew Garfield...

Tom Holland e la spider-chat: la chat di gruppo con Andrew Garfield e Tobey Maguire

Tom Holland sta stringendo una forte amicizia con le star di ‘Spider-Man’ Andrew Garfield e Tobey Maguire. I due attori hanno interpretato l’iconico ruolo del supereroe prima di lui. L’attore 27enne condivide il suo apprezzamento per le due star e ha parlato del loro legame dopo le riprese del film del 2021 “Spider-Man: No Way Home”.

Durante una recente intervista con Vanity Fair, l’attore ha rivelato che sono ancora in contatto dopo aver lavorato insieme. “Abbiamo un’ottima chat di gruppo e ci sentiamo di tanto in tanto. Si chiama Spider-Boys”, ha detto Tom quando gli è stato chiesto della loro amicizia. “Io, Andrew, Tobey, abbiamo questo straordinario legame come tre persone che hanno attraversato qualcosa di così unico che siamo davvero come fratelli.”

Tom Holland: il torto a Andrew Garfield

Ha anche ammesso di essersi pentito di non aver contattato Andrew prima di interpretare “Spider-Man” per la prima volta nel 2015, un anno dopo la sua interpretazione del supereroe. “Avevo 19 anni quando sono stato scelto. Ero così preso dall’ottenere il ruolo che non mi sono mai preso il tempo di pensare a come doveva essere stato per lui”, ha detto riferendosi alla mancanza di accoglienza ricevuta da Andrew’s Spider-Man. “Se avessi realizzato il mio secondo film e non avesse necessariamente funzionato come avrebbe dovuto e mi avessero riformulato, farei davvero fatica a riprendermi”.

“Andrew si è ripreso nel modo più incredibile. Vorrei solo averlo chiamato e aver detto: ‘Sai che non posso rifiutare questa opportunità'”, ha aggiunto Tom, prima di rivelare di essere “un po’ preoccupato” per il quarto capitolo del franchise, che è attualmente in attesa a causa dello sciopero degli scrittori.

“Sono davvero, davvero contento di dove siamo in termini di creatività”, ha detto. “C’è un po’ di stigmatizzazione riguardo al quarto film in tutti i franchise. Sento che abbiamo fatto un fuoricampo con il nostro primo franchise e c’è una parte di me che vuole andarsene a testa alta e passare il testimone al prossimo ragazzo fortunato che riuscirà a dare vita a questo personaggio”.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli