martedì, Maggio 21, 2024
HomeCuriositàDormire meno di sei ore a notte può essere dannoso per la...

Dormire meno di sei ore a notte può essere dannoso per la salute: lo studio

Dormire meno di sei ore a notte può risultare davvero dannoso per la salute, secondo uno studio: a riportarlo è la CBS.

La quantità di sonno a notte è fondamentale per tenere il proprio corpo in salute, secondo la ricerca.

Dormire la notte: le ore di sonno incidono sulla salute, lo studio

Uno dei modi più importanti per mantenere il tuo corpo sano è l’esercizio fisico. È stato dimostrato che aiuta a prevenire le malattie croniche, allungare la vita, scongiurare la demenza, rallentare il declino cognitivo e molto altro.

Tuttavia, la quantità di sonno a notte può essere altrettanto importante, almeno quando si tratta dei benefici dell’esercizio e del funzionamento del cervello con l’età.

I ricercatori hanno scoperto che le persone con un’attività fisica più frequente, che dormivano in media meno di sei ore a notte, avevano un declino cognitivo generale più rapido.

Il nostro studio suggerisce che potrebbe essere necessario dormire a sufficienza per ottenere tutti i benefici cognitivi dell’attività fisica“, ha affermato l’autrice principale, la dott.ssa Mikaela Bloomberg, ricercatrice presso l’Institute of Epidemiology & Health Care dell’University College di Londra.

Mostra quanto sia importante considerare il sonno e l’attività fisica insieme quando si pensa alla salute cognitiva“, ha affermato in una nota.

I dettagli della ricerca e i risultati

I ricercatori hanno seguito per oltre 10 anni quasi 9.000 adulti che facevano parte dell’English Longitudinal Study of Ageing. Oltre a un esame iniziale, i partecipanti sono passati attraverso un colloquio di follow-up e test cognitivi ogni due anni.

Basandosi sulle prove di ricerche precedenti, il nuovo studio ha scoperto che le persone che avevano livelli più elevati di attività fisica e dormivano anche tra le sei e le otto ore a notte avevano una funzione cognitiva migliore con l’età.

Allo stesso tempo, essere meno attivi fisicamente e dormire male sono stati associati a prestazioni cognitive peggiori nel tempo. Inoltre, dormire meno di sei ore a notte è stato collegato a un tasso più rapido di declino cognitivo nel tempo.

Siamo rimasti sorpresi dal fatto che un’attività fisica regolare potrebbe non essere sempre sufficiente per contrastare gli effetti a lungo termine della mancanza di sonno sulla salute cognitiva“, ha affermato Bloomberg.

I nostri risultati suggeriscono l’importanza di considerare l’attività fisica e il sonno insieme. Poiché questi fattori potrebbero combinarsi in modi complessi per influenzare le traiettorie cognitive dall’età da 50 anni in poi“, hanno concluso gli autori.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli