domenica, Aprile 21, 2024
HomeSpettacolo e GossipFinn Wolfhard parla della stagione finale di Stranger Things come una "laurea"...

Finn Wolfhard parla della stagione finale di Stranger Things come una “laurea” per il cast

Finn Wolfhard ha emozioni contrastanti riguardo alla fine di Stranger Things, che si concluderà con la quinta e ultima stagione. Da un lato, dice: “Sono decisamente entusiasta di finire Stranger Things e vedere cosa c’è dopo”. Dall’altro, l’attore, 20 anni, dice che ha cercato di non pensare a quanto sarà triste dirsi addio.

“Ho cercato di non pensarci o di elaborare quanto sarà triste, ovviamente, ma sarà una sorta di laurea per tutti noi, per il cast e anche per gran parte della troupe”, dice Wolfhard a EW in un’intervista che segna il suo ingresso nel programma PlayStation Playmakers di Sony.

Ha iniziato come attore in Stranger Things al fianco di Millie Bobby Brown , Noah Schnapp , Gaten Matarazzo e Caleb McLaughlin, tutti cresciuti sullo schermo con il progredire dello spettacolo. “Gran parte della stessa troupe ha lavorato allo [show] sin dalla prima stagione”, osserva anche Wolfhard. “Quindi, sarà fantastico e piuttosto pesante, ma davvero divertente, sempre.”

Finn Wolfhard: ecco cosa farà dopo Stranger Things

Matt e Ross Duffer, i creatori di Stranger Things, hanno annunciato a maggio che non è possibile per la serie Netflix filmare l’ultima stagione mentre lo sciopero degli sceneggiatori di Hollywood è ancora in corso. Wolfhard, che ha interpretato Mike Wheeler nello show dall’inizio, conferma: “Stiamo premendo una pausa fino a quando lo sciopero non sarà risolto”.

“Penso di essere davvero ansioso di iniziare perché sono prima di tutto un fan dello show”, aggiunge. “Quindi sono eccitato, ovviamente, solo per vedere dove li porta il viaggio di ogni personaggio e tutto il resto.”

Ora che Wolfhard fa parte dei PlayStation Playmakers, un gruppo di famosi fan di PlayStation (incluso LeBron James), scherza sul fatto che avrà molto più tempo per mettersi al passo con i videogiochi mentre attende una risoluzione per lo sciopero.

“C’è una quantità folle che non ho giocato negli ultimi tempi”, dice.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli